Coltivare il tasso giapponese nel giardino di casa

Il tasso giapponese è un sempreverde originario di diverse regioni dell’Asia e ha aghi spinosi e frutti rossi ornamentali. Il tasso può crescere fino a 50 piedi nel suo habitat naturale, ma generalmente si stabilizza a circa 20-30 piedi di altezza. Il tasso è ampiamente coltivato nei paesaggi a scopo decorativo e risponde bene alla potatura. Si noti però che il fogliame e i semi del tasso giapponese sono piuttosto velenosi e che in molte zone del nordest americano è considerato una specie invasiva.
Esistono molte cultivar di tasso giapponese, tra cui “Aurescens”, che cresce di un giallo brillante prima che il fogliame maturi in verde, e “Expansa”, così chiamata perché la sua diffusione è più ampia rispetto alle varianti più comuni del tasso.
Il tasso giapponese è resistente alla zona 4 e si trova generalmente nelle zone da 4 a 7. Sebbene sia originario solo dell’Asia, prospera anche in molte parti del Nord America, in particolare negli stati nord-orientali come il Connecticut e il Massachusetts.
Il tasso giapponese cresce da 20 a 40 piedi di altezza, sebbene possa raggiungere i 50 piedi nelle giuste condizioni; in coltivazione, invece, di solito è molto più piccolo. Lasciato al proprio modello di crescita, il tasso è abbastanza ampio e ama diffondersi, ma molti paesaggisti potano la sua chioma molto più stretta.
Coltiva il tasso giapponese in qualsiasi cosa, dalla piena ombra al pieno sole; tollera un’ampia varietà di condizioni di luce solare. Tollera abbastanza bene anche l’ombra per un sempreverde agugliato. Questa tolleranza è parte del motivo per cui viene coltivato così lontano dal suo habitat naturale.
Il tasso è notevole per i suoi aghi sempreverdi spinosi e verde scuro, lunghi circa 1 pollice. Le sue foglie sono spesso tinte di giallo nella parte inferiore. La sua corteccia è rosso-marrone e squamosa, e in inverno il suo fogliame può assumere un colore rosso-marrone simile.
Il tasso giapponese è dioico, il che significa che sviluppa fiori maschili e femminili separati sulla stessa pianta. Entrambi i fiori sono piccoli e innocui. I fiori maschili crescono generalmente sulla pagina inferiore delle foglie.
Il tasso giapponese si distingue per i suoi piccoli frutti rossi, che crescono in piccoli grappoli. Ogni frutto contiene un singolo seme. Questo frutto è ornamentale e molti giardinieri lo considerano attraente.
Il tasso giapponese cresce meglio in un terreno ben drenato con umidità media e preferisce il terriccio sabbioso. Il terreno deve essere mantenuto umido ma non eccessivamente bagnato. La pianta tollera un’ampia varietà di livelli di luce solare, inclusa l’ombra, ed è resistente alla siccità. In generale, questo è un albero abbastanza resistente che crescerà nella maggior parte delle aree che non subiscono piogge o calore drammatici.
Questa pianta non richiede molta manutenzione se messa a dimora in condizioni idonee. Viene spesso coltivato per la potatura, tuttavia, e il tasso giapponese può essere potato in una siepe, un albero piramidale o qualsiasi numero di forme e dimensioni. Sebbene tolleri la potatura in qualsiasi momento, si consiglia di potare all’inizio della primavera.
I tassi non hanno grossi problemi di parassiti, ma scaglie, punteruoli e cocciniglie possono dare loro problemi. Un semplice pesticida dovrebbe prendersi cura di eventuali problemi. Sebbene il tasso giapponese non abbia grossi problemi di malattia, può sperimentare marciumi radicali in terreni scarsamente drenati. Se lasciato eccessivamente esposto in un inverno rigido, può subire ustioni invernali.

Lascia un commento