Come calafatare o riparare i battiscopa

Molte case hanno battiscopa con spazi vuoti nella parte superiore o inferiore. Gli spazi vuoti del battiscopa non sono solo poco attraenti; possono influire sulla capacità di riscaldamento o raffreddamento della tua casa poiché possono consentire alle correnti d’aria di entrare nella tua casa.
Una soluzione popolare è quella di calafatare i battiscopa. Mentre calafatare i battiscopa può aiutare in alcuni casi, non è una panacea per tutti i battiscopa con spazi vuoti. Con quest’ultimo, ci sono diverse alternative al calafataggio, tra cui lo stampaggio delle scarpe e la sostituzione del battiscopa.
L’applicazione del mastice ai battiscopa è di solito una misura retroattiva progettata per riempire gli spazi vuoti che si verificano nella parte superiore, contro il muro o nella parte inferiore, adiacente al pavimento. Il battiscopa per calafataggio è facile, veloce ed economico.
Un cordone continuo di mastice viene applicato alla cresta superiore del battiscopa, dove il battiscopa incontra il muro. Questo mastice viene solitamente applicato perché il battiscopa non abbraccia abbastanza il muro.
Gli spazi superiori riguardano più l’estetica che la funzione poiché le correnti d’aria tendono a fluire dalla giunzione tra battiscopa e pavimento. Anche nei muri più recenti, potresti trovare curve delicate che formano spazi vuoti lungo le parti superiori dei battiscopa.
Un cordone di mastice viene applicato nell’area in cui il battiscopa incontra il pavimento. Nel tempo, quando i travetti si abbassano e le fondamenta si ritirano, si sviluppano degli spazi vuoti sotto il battiscopa. In alcuni casi, questi spazi sono sufficientemente ampi da consentire l’infiltrazione d’aria e possono influire seriamente sul consumo di energia. In altri casi, queste lacune non sono attraenti o intrappolano detriti.
I battiscopa calafatati di successo e di lunga durata dipendono da superfici pulite e ben preparate. Se si calafatano le parti superiori dei battiscopa, utilizzare la spatola per raschiare via la vernice secca o il composto del muro a secco. Se si calafatano i fondi, utilizzare la spatola per raschiare sotto i battiscopa.
Usa l’aspirapolvere del negozio per rimuovere i detriti rimanenti. Pulire le aree con fosfato trisodico (TSP) o un’alternativa miscelata con acqua tiepida. Lascia asciugare bene le aree.
Se applichi il mastice sul fondo dei battiscopa, fai scorrere il nastro da pittore lungo il pavimento parallelamente ai battiscopa, a circa 1/8 di pollice di distanza. Ciò proteggerà la pavimentazione dall’eccesso di mastice che inevitabilmente si spremerà dopo l’applicazione.
Dopo aver forato l’ugello del tubo del mastice, fai scorrere un lungo cordone di mastice lungo lo spazio. Per lisciare il mastice, immergi il dito nella ciotola dell’acqua e fai scorrere il dito lungo il cordone di calafataggio.
Assicurati che il calafataggio applicato alle parti superiori dei battiscopa sia liscio, non increspato o irregolare, lisciandolo nuovamente con il dito.
Il calafataggio ha spesso la tendenza ad asciugarsi con lacune delle dimensioni di un foro di spillo. Dopo che il mastice si è asciugato, esaminalo attentamente e fissa eventuali spazi vuoti nell’applicazione del mastice. Dopo che il calafataggio inferiore si è asciugato, rimuovere il nastro.
Puoi dipingere i tuoi battiscopa di un colore diverso dalle pareti (di solito bianco) o dello stesso colore delle pareti.
Le case sono in continuo movimento, spostamento, espansione e contrazione. L’accumulo e la perdita di calore sono una delle ragioni di questa caratteristica. Poiché le case non sono solide e statiche, hanno diversi elementi che si adattano al movimento. L’esempio migliore è la controscossa del camino, che consente al tetto che si muove verticalmente di scivolare contro un camino fisso, mantenendo asciutto l’interno della casa.
Quindi, quando colleghi il muro al battiscopa e il battiscopa al pavimento, qualcosa alla fine deve cedere. Caulk ha una certa flessibilità, ma ha i suoi limiti. Anche se il mastice viene applicato in modo esperto e ben dipinto, si formeranno delle crepe perché il battiscopa si stacca leggermente dal muro.
Calafatando i battiscopa, ti prepari per un ciclo continuo di manutenzione dei battiscopa calafatati: pulizia dell’area, raschiatura, ri-calafataggio e riverniciatura. Questo ciclo di calafataggio continuerà finché rimarrai in quella casa. Per questo motivo, spesso è meglio esplorare alternative più durature ai battiscopa per calafataggio:
Invece di calafatare i fondi (la giunzione pavimento-battiscopa), inchioda strisce sottili di un quarto di tondo o modanature per scarpe. Questo rivestimento è abbastanza flessibile da adattarsi agli spazi vuoti, anche a quei cedimenti intermittenti tra i travetti. Questo rivestimento è in legno che può ragionevolmente abbinarsi all’aspetto di un pavimento in legno quando macchiato. Inoltre è disponibile in polistirene in fibra di legno a media densità (MDF) che può essere verniciato.
I battiscopa sottili possono abbracciare più strettamente il muro, eliminando gli spazi vuoti. Se ti capita di avere battiscopa in legno spessi da 9/16 di pollice (poco più di mezzo pollice), cerca battiscopa da 7/16 di pollice in polistirolo che abbraccino il muro. Puoi anche usare battiscopa più corti (come 2 3/4 pollici di altezza) che si conformano leggermente anche in direzione verticale per seguire le onde nel pavimento.
Le sezioni del battiscopa che si staccano dal muro possono essere richiodate purché vi sia un perno dietro il muro a secco. Anche i battiscopa alti e spessi possono essere adattati meglio al muro se inchiodati correttamente una seconda volta.
Se scegli di seguire la strada del calafataggio dei battiscopa, questo è un lavoro interamente fai-da-te, facile e veloce da realizzare. Se scegli di sostituire i battiscopa o di aggiungere la modanatura delle scarpe, potresti contattare un professionista per questo lavoro se non sei sicuro delle tue capacità di falegnameria.