Come coltivare e prendersi cura della pianta del ghiaccio Ice

Puoi coltivare piante di ghiaccio per divisione, talea e semi. Se stai dividendo piante stabilizzate, fallo in primavera. Le talee possono essere prelevate e radicate in qualsiasi momento durante la stagione di crescita, anche se è meglio piantarle all’aperto il prima possibile nella stagione. Se stai crescendo con i semi, spargili semplicemente sul terreno in primavera, ma non coprirli, poiché hanno bisogno di luce per germogliare. 
Tutte le varietà di piante di ghiaccio crescono e fioriscono meglio in pieno sole. I loro fiori tendono ad aprirsi al massimo in condizioni di sole e l’abbondanza di sole aiuta a prevenire che la pianta diventi leggiadra.
La chiave per coltivare piante di ghiaccio è fornire un terreno sabbioso (o ghiaioso), ben drenante con un pH del terreno neutro. Questa pianta sta bene in un terreno povero di sostanze nutritive, ma evita il terreno argilloso e qualsiasi luogo in cui la pianta siederà nell’acqua. Le piante di ghiaccio marciranno e moriranno se lasciate nel terreno umido per un periodo prolungato.
Come piante grasse, le piante di ghiaccio consolidate sono estremamente tolleranti alla siccità. Tuttavia, preferiscono annaffiare regolarmente circa una volta alla settimana, specialmente durante la parte più calda dell’estate. Se coltivi le tue piante di ghiaccio in un contenitore, probabilmente dovrai annaffiarle leggermente più spesso di quelle piantate nel terreno. Lascia che il terreno si asciughi tra un’annaffiatura e l’altra in inverno quando le piante di ghiaccio sono un po’ dormienti. Innaffia le piantine regolarmente per mantenere il terreno umido ma non bagnato.
Nonostante il loro nome, le piante di ghiaccio non tollerano il freddo e il freddo. La robustezza dipende dalla specie e dalla varietà, ma la maggior parte delle piante di questo genere preferisce solo climi caldi. Mentre alcune specie possono tollerare un leggero gelo, i giardinieri nei climi freddi fanno meglio a coltivarle come annuali o piante d’appartamento. Inoltre, l’umidità elevata e le condizioni umide possono far marcire le piante di ghiaccio. Prosperano in climi secchi.
Il fertilizzante di solito non è necessario per le piante di ghiaccio interrate, poiché crescono bene in terreni poveri. Se la fioritura è scarsa, l’alimentazione potrebbe essere una soluzione. Allo stesso modo, le piante coltivate in contenitori esauriscono i loro nutrienti più rapidamente e possono beneficiare di un fertilizzante bilanciato applicato seguendo le istruzioni sull’etichetta.
Prendere le talee è il metodo più veloce per propagare le piante di ghiaccio. Fai le talee mentre la pianta sta crescendo attivamente dalla primavera all’inizio dell’autunno. Taglia i germogli lunghi circa 3-6 pollici e rimuovi tutti tranne la parte superiore delle foglie.
Lascia che le tue talee succulente si asciughino e formino calli lasciandole all’aria per diverse ore o durante la notte. Quindi, radicali in un contenitore ben drenante riempito con un succulento mix di terriccio. Mantieni il terreno uniformemente umido fino a quando le talee non radicano. Puoi capire quando si sono formate le radici tirando delicatamente le talee. Se offrono resistenza, sono pronti per essere rinvasati in un contenitore più grande o trapiantati nel terreno in primavera.
Il clima (condizioni di umidità, ondate di freddo, ecc.) è spesso l’ostacolo più grande quando si coltivano piante di ghiaccio. Il terreno troppo umido può far crescere funghi che uccideranno la tua pianta. La cocciniglia e le squame occasionalmente infestano le piante di ghiaccio, sebbene le condizioni di crescita adeguate possano in genere mantenere una pianta abbastanza sana da allontanare sia i parassiti che le malattie.
Alcune varietà popolari di piante di ghiaccio di questo genere includono:

Lascia un commento