Come coltivare e prendersi cura delle margherite inglesi

La margherita inglese è un fiore delicato con una reputazione molto varia. In alcune zone è considerata un bel fiore da giardino, mentre in altre zone è vista come un’erbaccia fastidiosa. Questo tipo di margherita è innegabilmente allegra e piacevole da vedere, anche se non le vuoi particolarmente nel punto in cui decidono di crescere.
Le margherite inglesi sono piante perenni che crescono fino a 6 pollici di altezza e producono rosette piatte di foglie a forma di cucchiaio. Gli steli dei fiori non hanno foglie e producono fiori con un anello di raggi bianchi, rosa o rossi che circondano un centro giallo.
Le margherite con un singolo anello di raggi sono il tipo più comune, ma questi fiori allegri sono disponibili anche in varietà a fiore doppio. Ciò significa che hanno il doppio (o più) della quantità di raggi, conferendo alla margherita un aspetto arricciato. 
Sebbene perenni, questi fiori sono spesso coltivati ​​come biennali o annuali. Sono perfetti per attirare api e farfalle e fanno grandi aggiunte a giardini rocciosi, giardini di impollinatori o prati di fiori selvatici. Possono essere utilizzati anche come bordura da giardino o coltivati ​​in contenitori. E se stai cercando qualcosa per rallegrare la tua insalata estiva, le foglie e i fiori sono commestibili.
Possono sembrare piccole e senza pretese, ma le margherite inglesi hanno il potenziale per diffondersi al di fuori del tuo giardino e diventare invasive. Questo potrebbe essere indesiderabile per un paesaggio ben curato, ma i giardini di fiori selvatici sono un luogo perfetto per far scatenare questa pianta in espansione. Se desideri evitare che le tue margherite saltino sui bordi del giardino, queste piante sono un’aggiunta meravigliosa alle esposizioni di fiori in vaso. 
La cura generale per la margherita inglese è molto minima, rendendo questi fiori un’ottima scelta per un’esperienza di giardinaggio più pratica. L’irrigazione regolare e l’occasionale deadheading sono tutto ciò che è necessario per mantenere queste piante sane e fiorite.
La margherita inglese prospera in pieno sole fino a mezz’ombra. Tuttavia, non se la passano bene con il caldo intenso. Se vivi in ​​una zona con un intenso caldo di mezzogiorno, è meglio fornire l’ombra pomeridiana per proteggere le tue margherite.
Considerando che questo fiore è un diffusore prolifico, non sorprende che le margherite inglesi possano crescere in un’ampia varietà di condizioni del suolo. Tuttavia richiedono un terreno umido e ben drenante. Soddisfacendo questi requisiti, puoi coltivare margherite inglesi quasi ovunque, anche in contenitori. Assicurati solo che il tuo vaso abbia fori di drenaggio.   
Le margherite inglesi preferiscono il terreno umido. Mantenere un programma di irrigazione regolare aiuterà queste piante a rimanere idratate e in salute, in particolare quando si avvicinano i mesi estivi più caldi. L’aggiunta di uno strato di pacciame intorno alle margherite ti aiuterà a mantenere i livelli di umidità necessari e a moderare la temperatura del terreno.
Per le margherite in vaso, potrebbe essere necessario annaffiare più spesso poiché non hanno accesso ad acque sotterranee più profonde. 
Le margherite inglesi amano le temperature fresche e non tollerano il caldo eccessivo. Nelle estati calde, non è raro che le margherite inglesi muoiano e richiedano la rimozione. Tuttavia, possono resistere a gelate leggere. Poiché amano il terreno umido, i livelli di umidità da medi a più alti sono l’ideale.   
Le margherite inglesi non assorbono molto i nutrienti, ma beneficiano comunque della concimazione occasionale. Utilizzare un fertilizzante ben bilanciato a lenta cessione in primavera. A seconda del terreno, potresti dar loro da mangiare una volta al mese durante la loro stagione di crescita.  
Sebbene non tossiche per l’uomo, le margherite inglesi possono essere tossiche per cani, gatti o cavalli. I sintomi di tossicità includono nausea, vomito, diarrea, reazioni allergiche o spasmi muscolari.
Sebbene il consumo di una piccola quantità possa non indurre sintomi, assicurati di tenere il tuo animale domestico lontano dalle piante di margherita inglese per ridurre al minimo la possibilità che ne ingeriscano una quantità maggiore che potrebbe rivelarsi fatale.
Le margherite inglesi possono essere propagate per divisione. È meglio dividere le margherite inglesi all’inizio della primavera o dopo che hanno finito di fiorire.
Per iniziare le margherite dal seme, raccogli e semina i semi dalla pianta non appena sono maturi. I semi possono essere seminati in autunno, ma questo momento è migliore nelle zone con inverni miti. Per le aree con inverni rigidi, semina direttamente i semi all’inizio della primavera. 

Lascia un commento