Come coltivare e prendersi cura delle palle di neve messicane

Le palle di neve messicane sono piante grasse a bassa manutenzione che prosperano nell’incuria. Come la maggior parte delle piante grasse, godono di condizioni soleggiate e calde e sono estremamente resistenti alla siccità. Sono grandi piante grasse che possono crescere fino a 8 pollici di altezza e 12 pollici di larghezza in condizioni ideali. Le palle di neve messicane possono essere coltivate all’aperto, in contenitori o al chiuso come piante d’appartamento tutto l’anno.
Come con la maggior parte delle piante grasse, le palle di neve messicane richiedono diverse ore di luce solare diretta e luminosa ogni giorno per prosperare. La luce solare insufficiente fa sì che la pianta diventi leggiadra e perda la sua attraente forma compatta. 
Se coltivato in casa, è meglio una finestra esposta a ovest oa sud. Se necessario, queste piante grasse fanno bene sotto le luci di crescita. Se coltivate all’aperto, le palle di neve messicane possono essere piantate in un luogo che riceve una combinazione di luce diretta e parziale durante il giorno.
Fedeli al loro habitat nativo semi-desertico, le palle di neve messicane si comportano meglio in terreni sabbiosi e ben drenanti. Non possono tollerare di essere impregnati d’acqua, quindi il loro terreno dovrebbe drenare facilmente e asciugarsi rapidamente. Evita il terreno ricco di humus perché trattiene le acque per periodi di tempo più lunghi. 
Le palle di neve messicane fanno bene anche in terreni poveri di nutrienti. Un cactus standard o un mix di vasi succulenti è ottimo per queste piante grasse.
Le palle di neve messicane sono note per essere resistenti alla siccità e dovresti evitare di innaffiarle a tutti i costi. In genere, è meglio immergere una succulenta sott’acqua piuttosto che sovraccaricarla. Se necessario, queste piante grasse possono sopravvivere mesi con poca o nessuna acqua. 
Prima di annaffiare, assicurarsi che il terreno si sia asciugato completamente e poi annaffiare bene. In inverno, ridurre l’acqua mentre la pianta è in letargo.
Essendo una pianta del deserto, le palle di neve messicane godono di condizioni calde e secche. Non fanno bene in condizioni eccessivamente umide e non possono tollerare il freddo. I tipici livelli di temperatura e umidità domestici vanno bene per le palle di neve messicane se le coltivi in ​​casa. 
Se stai coltivando queste piante grasse all’aperto e vivi in ​​un clima più freddo delle zone USDA 9-11, coltivale in contenitori in modo che possano essere facilmente svernate al chiuso.
Le palle di neve messicane non sono alimentatori pesanti e non richiedono una fertilizzazione regolare. Possono beneficiare di una concimazione annuale nella prima metà della primavera con un fertilizzante progettato per cactus e piante grasse.
Le palle di neve messicane sono considerate non tossiche per l’uomo e gli animali domestici. Tuttavia, non è consigliabile mangiarli perché non sono noti per essere commestibili.
Queste piante grasse non necessitano di potatura; tuttavia, se le palle di neve messicane diventano leggy, ci sono modi per ridurle e rivitalizzare la loro forma compatta simile a un fiore. 
Per riabilitare una palla di neve messicana con le gambe lunghe, taglia la parte superiore dello stelo che non è leggiadra ed è ancora piuttosto compatta e ripiantala in un contenitore separato. Dopo aver tagliato la parte superiore della pianta, rimuovi le poche foglie inferiori dalla nuova rosetta per esporre il gambo nudo. Questa parte nuda sarà sepolta sotto il terreno e svilupperà nuove radici. Prima di piantare la pianta appena separata, lascia che lo stelo diventi calloso per 12-24 ore per evitare che marcisca una volta piantato. 
Una volta callosa, la nuova pianta può essere invasata in un cactus standard o in un mix di terreno succulento. Non innaffiare la nuova pianta fino a quando le radici non iniziano a formarsi, dopo circa 2-3 settimane.
Le palle di neve messicane si propagano molto facilmente attraverso talee e divisione delle foglie. Le piante mature produrranno compensazioni che possono essere separate dalla pianta madre e piantate nei propri vasi. In alternativa, le nuove piante possono essere coltivate attraverso la propagazione delle foglie. 
Per propagare le palle di neve messicane per propagazione delle foglie, torcere delicatamente una foglia sana dalla succulenta, assicurandosi che si stacchi dallo stelo senza strapparsi. La base della foglia dovrebbe essere completamente intatta. Una volta rimossa, metti la foglia sopra del terreno asciutto e posizionala in un luogo che riceve luce intensa e indiretta. Entro 2-3 settimane dovresti iniziare a notare piccole radici rosa o bianche che spuntano dall’estremità della foglia. A questo punto, puoi iniziare ad annaffiare leggermente o nebulizzare le nuove radici, lasciando asciugare completamente il terreno tra un’annaffiatura e l’altra. 
Dopo alcuni mesi vedrai una piccola succulenta crescere dall’estremità della foglia. Continua a prenderti cura di questa nuova succulenta fino a quando la foglia madre non si asciuga e cade. A questo punto puoi spostare la nuova pianta in un luogo che riceve luce intensa e diretta e prendertene cura come faresti con una pianta matura.
Quando si tratta di rinvaso, le palle di neve messicane non sono schizzinose. Non richiedono rinvasi frequenti e possono tollerare di essere radicati. Poiché si comportano bene in terreni di scarsa qualità, non richiedono inoltre frequenti rinfreschi del terreno. 
È meglio rinvasare le palle di neve messicane dopo che hanno superato il loro contenitore. Le radici che crescono dai fori di drenaggio sono un’indicazione che potrebbe essere il momento di rinvasare. Quando si sceglie un nuovo contenitore, non ingrandirlo troppo. Un vaso più grande di 2-3 pollici rispetto al container precedente è perfetto.
Le palle di neve messicane non tollerano il gelo e devono essere svernate al chiuso se le coltivi all’aperto in una zona inferiore alla zona 9 dell’USDA. Il modo più semplice per farlo è coltivarle in contenitori in modo da poter semplicemente spostare il contenitore al chiuso e crescere come piante d’appartamento per tutto l’inverno.
Generalmente le palle di neve messicane non sono infastidite da troppi parassiti. Tuttavia, alcuni parassiti comuni come cocciniglie e afidi possono essere attratti da queste piante grasse, indipendentemente dal fatto che vengano coltivate al chiuso o all’aperto. Ispezionare regolarmente i piani per i parassiti e applicare trattamenti preventivi aiuterà a mitigare eventuali potenziali infestazioni.

Lascia un commento