Come coltivare e prendersi cura delle piante di giglio del drago

Queste grandi piante possono crescere fino a 6 piedi di altezza e vantano foglie allungate e larghe. Ma è il fiore, o pseudo-fiore, il protagonista dello spettacolo. Di forma simile a un giglio della pace, il giglio del drago produce una grande brattea conica o spata in una colorazione marrone scuro o nero-viola che cresce fino a 2 cm di lunghezza. All’interno della spata c’è una lunga appendice nera chiamata spadice che contiene i fiori veri.
Sebbene la maggior parte dei fiori abbia un profumo gradevole quando sbocciano, il giglio del drago non è un fiore che vorrai annusare. In effetti, a volte viene indicato come un “giglio puzzolente”. Questa pianta sprigiona un odore simile a quello della carne in decomposizione per attirare le mosche per l’impollinazione, che (per fortuna) si dissipa dopo pochi giorni. Sebbene sia un fiore affascinante da guardare, è meglio tenerlo lontano da finestre, porte o percorsi per evitare che il profumo si diffonda sulla tua strada.
Nonostante il suo aspetto esotico, il giglio del drago è abbastanza facile da curare. Queste piante si trovano naturalmente nei fiumi, negli stagni e nei bordi delle foreste e crescono dai rizomi sotto la superficie. Pianta il tubero a circa 3 pollici di profondità in un terreno ben drenante, assicurandoti di posizionare l’estremità appuntita verso l’alto. È meglio farlo all’inizio dell’autunno per dare alla pianta abbastanza tempo per stabilirsi prima che arrivino i freddi mesi invernali.
Oltre all’irrigazione costante, il giglio del drago non richiede molta manutenzione. Quando ricevono molto sole e acqua, queste splendide piante fioriranno abbondantemente. Il giglio del drago di solito non è affetto da parassiti o malattie comuni. 
Le piante di giglio del drago preferiscono il pieno sole, ma possono anche essere coltivate in ombra parziale. Tieni presente, tuttavia, che le piante coltivate in pieno sole avranno bisogno di più acqua rispetto a quelle coltivate in mezz’ombra.  
Il terreno ricco, umido e ben drenante è perfetto per la pianta del giglio del drago. Poiché si trovano naturalmente nei fiumi e negli stagni, fanno bene nel terreno umido. Tuttavia, è abbastanza tollerante a una varietà di condizioni del suolo e si adatta bene. 
Innaffia costantemente e mantieni il terreno umido, ma non eccessivamente bagnato. Il terreno inzuppato può far marcire i tuberi. 
Il giglio del drago può essere coltivato nelle zone di rusticità da 5 a 9 e in realtà preferisce estati più fresche, nonostante il suo aspetto tropicale. Tuttavia, queste piante hanno ancora bisogno di protezione in inverno. Applicare uno spesso strato di pacciame per fornire isolamento durante questi mesi freddi. Poiché il giglio del drago ama il terreno umido e può essere trovato naturalmente vicino a fonti d’acqua, fa bene con l’umidità. 
Per dare al tuo giglio di drago i nutrienti di cui ha bisogno per produrre le sue fioriture uniche, dovresti fornirgli materia organica o compost ricco. Mescolare uno strato sano nel terreno durante la primavera darà alla tua pianta la spinta di cui ha bisogno. Anche un fertilizzante ben bilanciato andrà bene. 
Il giglio del drago può causare irritazioni alla pelle quando viene toccato, quindi assicurati di indossare i guanti quando lo maneggi. È anche tossico per gli animali se ingerito. Tuttavia, gli animali in genere non si avvicinano a questa pianta a causa del suo odore nocivo.  
Poiché il giglio del drago cresce dai tuberi, la propagazione è semplice e molto spesso avviene per divisione. È meglio farlo in primavera o in autunno. Prima di iniziare, assicurati di indossare i guanti, poiché questa pianta è nota per causare irritazione alla pelle. Ecco come propagare le piante di giglio di drago:
Sebbene grande, il giglio del drago fa abbastanza bene se coltivato in contenitori. Quando scegli un contenitore per queste piante, assicurati che abbia un foro di drenaggio per consentire la fuoriuscita dell’acqua in eccesso. Mescola molto fertilizzante, materiale organico o compost nel terriccio e posiziona i tuberi a pochi centimetri di profondità. Innaffia abbondantemente e lascia scolare l’acqua in eccesso. Continua a dare a queste piante fertilizzanti ogni mese durante la stagione di crescita. Mantenendo la tua pianta in una posizione soleggiata e non permettendo al terreno di asciugarsi, avrai un giglio di drago in vaso sano.

Lascia un commento