Come coltivare e prendersi cura delle piante di Moringa

Mentre le piante di moringa sono abituate ai climi tropicali e subtropicali dell’Asia meridionale, si adattano bene alla crescita in altre aree del mondo purché siano protette dal freddo e dalle gelate rigide. Impara come coltivare questi alberi miracolosi e raccogli i benefici della moringa tutto l’anno comodamente da casa tua!
Le piante di moringa stabilite richiedono poca manutenzione e richiedono poche cure, soprattutto se coltivate all’aperto tutto l’anno. Per quei giardinieri che non vivono in climi tropicali o subtropicali, sarà necessario spostare le piante di moringa al chiuso durante la stagione fredda. Fortunatamente, si adattano bene alla coltivazione in vaso. 
Le Moringa sono alberi decidui a crescita rapida originari dell’India e del Bangladesh. Una volta stabiliti, sono resistenti alla siccità e possono tollerare temperature estreme fino a 118 gradi Fahrenheit. 
Una posizione luminosa e soleggiata che riceve la luce solare diretta per la maggior parte della giornata è la cosa migliore per le piante di moringa. La crescita può essere stentata se le piante non ricevono abbastanza luce. 
Le piante di Moringa sono adattabili a un’ampia gamma di terreni e possono sopravvivere in terreni poveri, se necessario. Tuttavia, prosperano se coltivate in terreni sabbiosi e ben drenanti. Le piante di Moringa sono sensibili al marciume radicale, quindi non prospereranno in un terreno eccessivamente compattato o in un terreno che trattiene troppa umidità. 
Mantieni il terreno delle piante di moringa costantemente umido, ma non bagnato. Le piante di Moringa non tollerano i “piedi bagnati” e sono sensibili all’eccesso di acqua. Le piante di moringa consolidate sono resistenti alla siccità, ma le piante giovani hanno bisogno di un’umidità più consistente per incoraggiare una crescita forte. Quando si tratta di annaffiare le piante di moringa; irrigare poco frequenti e profonde è meglio che frequenti e leggere. 
Le piante di Moringa crescono meglio a temperature comprese tra 77-95 gradi Fahrenheit, sebbene possano tollerare temperature estreme fino a 118 gradi Fahrenheit, purché siano posizionate all’ombra. Queste piante non tollerano facilmente il freddo, anche se possono tollerare alcune leggere gelate. Le piante di Moringa possono crescere all’aperto tutto l’anno nelle zone 10 e 11 dell’USDA e possono essere coltivate all’aperto per parte dell’anno in qualsiasi regione che abbia estati calde. 
Dopo la semina, le piante di moringa beneficiano di una leggera applicazione di un fertilizzante generico per tutti gli usi per aiutare a sostenere la crescita. Una volta stabilite, le piante di moringa non necessitano di concimazioni regolari. Tuttavia, beneficiano di avere il loro terriccio regolarmente modificato con compost o letame.
La potatura regolare aiuta a mantenere sane le piante di moringa e a promuovere la crescita delle foglie, a frenare la rottura e a prevenire che l’albero diventi troppo alto. Se non potate, le piante di moringa diventeranno alte con molti rami, poche foglie e fioriranno solo vicino alla sommità dei rami, il che rende difficile la raccolta. Anche la potatura regolare e incoraggiare la ramificazione aiuta ad aumentare il raccolto.
Quasi tutte le parti delle piante di moringa sono commestibili, dalle radici alle foglie e ai fiori, ai grandi baccelli e semi che crescono dai rami. Le foglie vengono spesso cotte come una verdura o cotte al vapore per il tè, mentre i baccelli macinati vengono utilizzati per i curry e l’olio estratto dai semi può essere utilizzato per cucinare, profumi e saponi.
I baccelli possono essere raccolti una volta che hanno un diametro di circa ½ pollice e si staccano facilmente dai rami. Le foglie di moringa possono essere raccolte in qualsiasi momento, tuttavia, le foglie più vecchie sono migliori per fare la polvere di moringa rispetto alle foglie più giovani. 
Le piante di Moringa devono essere coltivate in contenitori a meno che non possano essere esposte a temperature tropicali o subtropicali tutto l’anno all’aperto. Se coltivate in contenitori, le piante di moringa possono essere facilmente spostate in casa durante l’inverno per evitare le fredde temperature invernali. 
Le piante di Moringa crescono facilmente dai semi. I semi di Moringa non hanno un periodo di dormienza e sono meglio piantati non appena vengono raccolti dall’albero. I semi freschi mantengono ottimi tassi di germinazione fino a un anno. 
I semi di Moringa possono essere seminati direttamente in giardino. Scegli un luogo che riceve molto sole e scava una buca larga 12 pollici e profonda 12 pollici. Riempi la buca con una miscela di terra e compost fresco o letame. Dopo la semina, innaffia leggermente il seme appena piantato, facendo attenzione a non bagnare eccessivamente. I semi di Moringa germinano prontamente entro una o due settimane.
Fortunatamente, le piante di moringa sono resistenti a molti diversi parassiti e malattie, tuttavia, le termiti possono ancora essere un problema con gli alberi di moringa stabiliti. Se noti termiti, può essere utile pacciamare intorno alla base dell’albero con foglie di piante di olio di ricino, trucioli di mogano, foglie di tephrosia o foglie di lillà persiano.

Lascia un commento