Come coltivare e prendersi cura delle piante Red Hot Poker Hot

Forse la caratteristica migliore di queste piante è il loro lungo periodo di fioritura. Molte varietà illumineranno un giardino con fiori vivaci per gran parte dell’estate. Sono meglio piantati in primavera e raggiungeranno la piena altezza entro ogni stagione di crescita.
Questo rifiorente beneficia del deadheading per incoraggiare una fioritura prolifica. I fiori più in basso sul gambo del fiore si seccano e sbiadiscono per primi, diventando marrone chiaro. Questo sbiadimento poi progredisce sul resto del gambo fino a raggiungere la fioritura superiore che è l’ultima a perdere il suo colore.
Se vivi sul lato più freddo della zona di coltivazione, pacciama le tue piante per la protezione invernale e aspetta fino alla primavera per potare il fogliame. Le foglie forniranno un po’ di protezione in più contro il freddo. Puoi anche legare le foglie insieme per creare una copertura protettiva per la corona della pianta (altrimenti, va bene rimuovere alcune foglie indesiderate qua o là durante la stagione di crescita). In primavera, prima della stagione di crescita, taglia la base del fogliame a pochi centimetri dal suolo per dare alla pianta un nuovo inizio per la crescita futura.
Grow your red hot poker plants in full sun for the best blooms. They will tolerate some shade and can benefit from afternoon shade in climates with hot summers.
These plants need soil that drains well. They are generally tough perennials, but poor drainage is one of the few things that will kill them. Damp soil is particularly problematic in winter, as it promotes root rot.
Le piante in terreno nutriente in genere non hanno bisogno di alimentazione. Se il terreno è povero, nutrilo con un fertilizzante a lenta cessione per favorire la fioritura.
Indigeni del Sud Africa, i poker roventi sono elencati per crescere nelle zone di piantagione da 6 a 9, ma possono essere resistenti fino a nord fino alla zona 5, specialmente con un buon drenaggio e pacciame. Nei climi freddi, svernare le piante coprendo le loro corone con pacciame.
Gli attizzatoi roventi fanno buone piante da bordatura. Sono sorprendenti e fioriscono abbastanza a lungo da fungere da piante esemplari. La loro tolleranza alla siccità li rende adatti all’uso nei giardini rocciosi, tuttavia, dato il loro vigore, lo spazio disponibile dovrebbe essere preso in considerazione quando si sceglie un luogo. Sono adatti anche per piani xeriscape.