Come coltivare e prendersi cura di Monstera Dubia

Questo aroide tropicale, a volte indicato come “pianta di ghiaia”, non è facilmente disponibile nella maggior parte dei vivai o dei vivai e probabilmente dovrà essere acquistato online o da un negozio di piante specializzato. Fai attenzione ai venditori di truffe o ai semi falsi venduti online e assicurati sempre di acquistare da venditori affidabili. Nonostante quanto possa essere difficile da trovare, Monstera dubia è relativamente facile da curare.
Mentre la Monstera dubia è meno comune della Monstera deliciosa e della Monstera adansonii, la sua cura è quasi identica. Tuttavia, mentre a tutti i Monstera piace arrampicarsi su un totem o su un supporto, i Monstera dubias lo richiedono per prosperare. Poiché le foglie sono così piatte, molti giardinieri indoor scelgono di montare la loro Monstera dubia su una semplice tavola di legno per mostrare questa caratteristica unica. 
Nel loro habitat naturale, i Monstera dubias crescono sotto la volta della foresta dove ricevono la luce del sole screziata durante il giorno. Ciò significa che dovrebbero essere esposti a una luce indiretta brillante quando vengono coltivati ​​​​in casa. Evitare periodi prolungati di luce solare diretta in quanto ciò può bruciare le foglie delle giovani piante. 
I Monstera dubias apprezzano i miscugli sciolti, umidi ma ben drenanti con molta materia organica. Un mix di terreno grosso progettato per gli aroidi è il migliore per queste piante tropicali. Questo può essere facilmente creato a casa mescolando parti uguali di corteccia di orchidea, muschio di torba o fibra di cocco e perlite. Questa miscela è ideale per Monstera dubias poiché è sciolta e ricca di materia organica e manterrà anche la giusta quantità di acqua senza che l’acqua ristagni la pianta. Evita a tutti i costi di usare un semplice mix di terreno per la tua Monstera dubia poiché sarà probabilmente troppo denso e soffocherà le radici della tua pianta. 
Innaffia la tua Monstera dubia una volta che i due pollici superiori del substrato sono asciutti, assicurandoti di annaffiare bene e permettendo all’acqua in eccesso di defluire dalla pentola. Questi mostri possono tollerare un po’ di negligenza quando si tratta di annaffiare e non moriranno se il terreno si asciuga completamente ogni tanto (soprattutto durante gli inverni), ma in generale cerca di non lasciarli asciugare troppo . 
I monstera dubias sono originari delle foreste pluviali tropicali, il che significa che prosperano in ambienti caldi e umidi. Generalmente, le temperature e i livelli di umidità tipici della casa vanno bene per queste piante; assicurati solo di non posizionare il tuo Monstera dubia vicino a una finestra piena di spifferi o a una ventola di riscaldamento/raffreddamento.
Se la tua casa è insolitamente asciutta, potresti dover fornire alla tua Monstera dubia umidità aggiuntiva. Le foglie che si arricciano dal totem o che sviluppano bordi croccanti sono entrambe indicazioni che la tua pianta ha bisogno di più umidità. Posizionare un vassoio di ciottoli sotto la pianta o un umidificatore nelle vicinanze sono entrambe ottime opzioni. 
Questi aroidi sono considerati alimentatori medi e apprezzano la concimazione regolare. Utilizzare un comune fertilizzante a lenta cessione tre volte l’anno e un fertilizzante bilanciato a bassa forza una volta al mese durante il periodo di crescita per favorire una crescita forte. 
Sfortunatamente il Monstera Dubai è leggermente tossico per l’uomo e tossico per cani e gatti se ingerito, proprio come altre piante della famiglia Monstera. Se hai animali domestici o bambini piccoli che potrebbero entrare nel tuo Monstera Dubai, è meglio posizionarlo in un luogo fuori portata o evitare del tutto questa pianta per essere più sicuro.
La Monstera dubia può essere facilmente propagata attraverso talee. Questo processo è lo stesso che viene utilizzato per la propagazione di altri mostri come la Monstera deliciosa o la Monstera adansonii, nonché altri aroidi rampicanti come il pothos e il filodendro. 
Per prima cosa, taglia il gambo appena sotto un nodo e poi metti la nuova talea in acqua in modo che il gambo e il nodo siano sommersi ma le foglie no. Posiziona la talea in un luogo che riceve luce brillante ma indiretta. Attendi che le radici siano lunghe circa XNUMX cm prima di trasferire la talea dall’acqua al terreno, operazione che di solito richiede un paio di settimane. Dopo aver trasferito il taglio alla miscela di terreno aroide grosso, mantieni il terreno regolarmente umido per le prime due settimane per assicurarti che la pianta non vada in shock. 
Uno dei problemi più comuni che le persone sperimentano quando si coltiva una Monstera dubia è il marciume radicale che si verifica se l’irrigazione non è gestita correttamente o se la Monstera è piantata in un terreno che diventa eccessivamente compatto e intasa le radici. Assicurati di utilizzare un terriccio sciolto e grosso per evitare questo. 
I Monstera dubia sono anche suscettibili a due parassiti principali: il ragnetto rosso e la comune cocciniglia marrone, entrambi parassiti succhiatori di linfa. Assicurati di ispezionare regolarmente la tua pianta alla ricerca di parassiti in modo da poter rilevare eventuali infestazioni in anticipo. Entrambi questi parassiti possono essere trattati con olio di neem o alcol denaturato spruzzato sulle aree colpite della pianta. Le cocciniglie dovranno essere rimosse manualmente dalla pianta con tamponi di cotone e alcol denaturato poiché una volta che aderiscono agli steli sono difficili da rimuovere. 

Lascia un commento