Come coltivare e prendersi cura di un filo di nichel

Queste epifite tropicali sono generalmente a bassa manutenzione e facili da curare. Sono più comunemente coltivate indoor come piante d’appartamento poiché non possono tollerare il freddo o il gelo, ma possono essere coltivate all’aperto tutto l’anno in climi costantemente caldi. Godono di un’umidità costante e sono coltivatori prolifici nell’ambiente giusto. 
Si consiglia di rinvasare annualmente una serie di nichel in modo che non si leghino alle radici, il che può ostacolare la crescita poiché le loro radici hanno bisogno di molta aerazione per prosperare. Le corde di nichel non richiedono potature, ma poiché possono crescere rapidamente possono essere tagliate e modellate secondo necessità.
Le stringhe di nichel crescono bene in condizioni di scarsa illuminazione. All’interno, sono una scelta perfetta per quella finestra esposta a nord o est con poca luce. Idealmente, dovrebbero ancora ricevere un po’ di luce solare durante il giorno; una piccola quantità di sole mattutino o serale è perfetta. Se coltivata all’aperto, una stringa di nichel dovrebbe essere coltivata in luoghi ombreggiati e protetti dal caldo sole pomeridiano. Fanno bene in cesti appesi o fioriere sotto portici o patii coperti.
La stringa di nichel dovrebbe essere coltivata in un mezzo leggero e arioso, ben drenante e ricco di materia organica. Essendo un’epifita, le loro radici richiedono il flusso d’aria per prosperare. Un mix di orchidee, fibra di cocco sminuzzata o corteccia sminuzzata sono tutte buone opzioni per una stringa di nichel. Non piantare una serie di nichel nel normale terriccio poiché è troppo denso e le radici soffocheranno e marciranno.
Mantieni il substrato uniformemente umido, ma fai attenzione a evitare il ristagno d’acqua delle radici; non dovrebbero mai stare in acqua per lunghi periodi di tempo. Anche le stringhe di nichel beneficiano di una nebulizzazione regolare, che aiuta la pianta ad assorbire l’umidità attraverso le foglie.
Le stringhe di nichel prosperano in ambienti umidi e caldi e non tollerano le temperature fredde o il gelo. Sono resistenti nelle zone USDA da 9 a 11, ma in genere vengono coltivate al chiuso come piante d’appartamento. Mentre una serie di nichelini andrà bene con un’umidità domestica media, se la metti in un luogo con un po’ di umidità extra come una cucina o un bagno, prospererà. 
Le stringhe di nichel non richiedono una concimazione regolare al di fuori di garantire che il loro mezzo di invasatura sia ricco di materia organica. Tuttavia, se lo si desidera, è possibile applicare annualmente un fertilizzante bilanciato a bassa resistenza all’inizio della stagione di crescita.
Queste epifite tropicali non sono tossiche per animali domestici o umani, tuttavia, la linfa può essere leggermente irritante se viene a contatto con la pelle. Prestare attenzione durante la propagazione o il rinvaso di una serie di nichel indossando guanti da giardinaggio per prevenire l’irritazione della pelle.
Le stringhe di nichel si propagano facilmente per talea di gambo. Prendi le talee da una pianta sana e consolidata e lascia che gli steli tagliati diventino callosi per un paio d’ore prima di radicare nel muschio di sfagno umido. Di solito ci vogliono un paio di settimane per stabilire le radici. Una volta che le talee sono ben radicate, possono essere spostate in un normale terriccio organico e curate come una corda matura di nichel.  
Il marciume radicale è la malattia più comune che colpisce una serie di nichel. Per prevenire la putrefazione delle radici, assicurati di non innaffiare eccessivamente la tua serie di nichel e che il substrato permetta all’aria di raggiungere le radici. La stringa di nichel può anche essere suscettibile ad alcuni parassiti comuni come acari di ragno, moscerini dei funghi, afidi e cocciniglie. Assicurati di ispezionare regolarmente la tua serie di nichelini per i parassiti in modo da poter catturare eventuali infestazioni in anticipo.

Lascia un commento