Come coltivare Honeywort

Questo affascinante annuale mediterraneo è imperdibile. Delicati fiori a forma di campana circondati da brattee colorate sono incorniciati da fogliame arrotondato verde-grigio. Mentre i fiori sono in realtà abbastanza piccoli e insignificanti, sono le brattee colorate che sono una delle caratteristiche più sorprendenti del miele. Sopravvivono ai piccoli fiori e mantengono il loro bel colore per poco tempo dopo.
Honeywort è un’erba che è imparentata con la borragine, anche se il fogliame è meno folto. È una pianta annuale facile da coltivare, ottima come fiori recisi, se coltivata in aiuola e come pianta di confine. Impara come coltivare l’erba del miele nel tuo giardino e goditi i suoi splendidi colori per tutta l’estate.
Honeywort (Cerinthe) è un genere di piante da fiore originarie del Mediterraneo. È caratterizzato da piccoli fiori tubolari circondati da brattee colorate. A seconda della specie, il miele può essere disponibile in una varietà di colori, sebbene le specie blu e viola siano le più popolari. È una pianta facile da coltivare che richiede poca manutenzione durante la stagione di crescita, al di fuori dell’irrigazione regolare. 
Sebbene questa pianta sia coltivata da secoli e offra un raro fiore blu vero difficile da trovare, l’iperico è ampiamente sottovalutato e non è sempre disponibile in commercio. Ciò può essere dovuto al fatto che da lontano i fiori sono relativamente insignificanti e si apprezzano meglio da vicino. Inoltre, se coltivato in condizioni non ideali, la colorazione delle brattee è meno impressionante, il che influisce sull’aspetto generale dei fiori.
Tuttavia, la melanzana è davvero un’ottima aggiunta a qualsiasi giardino. I fiori ricchi di nettare attirano colibrì, farfalle, api e altri impollinatori e i colori sbalorditivi non possono essere sottovalutati. Se coltivato con la luce, il terreno, l’acqua e le cure giuste, l’erba del miele può prosperare in qualsiasi giardino.
Per i colori più vivaci, l’erba del miele ha bisogno di almeno cinque o sei ore di pieno sole al giorno. Può anche tollerare l’ombra parziale, ma troppa ombra può far sì che il miele diventi piuttosto leggy e i suoi colori saranno meno luminosi.
Honeywort preferisce terreni argillosi, ben drenanti e ricchi di humus. Il terreno dovrebbe comunque trattenere una discreta quantità di umidità poiché l’iperico gode di condizioni umide, ma non dovrebbe diventare impregnato d’acqua. Il pH del terreno dovrebbe essere compreso tra 6.1 e 7.8, o da leggermente acido a leggermente alcalino, per l’iperico.
Per una produzione ottimale di fiori, annaffia regolarmente l’alogenuro durante la stagione di crescita. Una volta che la pianta si è stabilizzata, è relativamente resistente alla siccità, ma la produzione di fiori soffrirà senza acqua adeguata. Quando coltivato in contenitori, l’iperico può richiedere annaffiature più frequenti rispetto a quando coltivato in giardino.
Questa fioritura annuale è resistente nelle zone da 2 a 11. Honeywort gode di condizioni da normali a umide e temperature estive calde. Nelle regioni con inverni freddi, le piante potrebbero non ri-seminare facilmente come nelle zone più calde. 
Quando viene coltivato in un terreno appropriato, l’iperico non richiede alcuna fertilizzazione. Tuttavia, modificare il terreno con un po’ di compost o letame per mantenerlo ricco di materia organica aiuterà a sostenere una crescita sana. Se coltivato in contenitori, l’iperico può trarre beneficio dalla concimazione mensile con un fertilizzante per tutti gli usi. 
Honeywort cresce bene in contenitori, ma la cura può essere leggermente modificata. Quando si coltiva in contenitori, è sufficiente un terriccio generico per tutti gli usi. Honeywort richiederà annaffiature più frequenti e approfondite se coltivata in contenitori, soprattutto se coltivata al sole diretto. Per prevenire la putrefazione delle radici, assicurati che il contenitore abbia un foro di drenaggio in modo che l’acqua in eccesso possa fuoriuscire dal contenitore.
Honeywort è in gran parte coltivato da seme poiché è così facile da fare. Inoltre, se hai già del miele nel tuo giardino (o conosci qualcuno che lo fa), il modo più semplice per ottenere i semi è raccoglierli direttamente da una pianta in fiore. Honeywort produce grandi semi neri che cadono a terra alla fine dell’estate o all’inizio dell’autunno. Possono essere raccolti in interni germinati, cosa necessaria per i giardinieri nelle regioni settentrionali con inverni freddi, oppure possono essere lasciati germinare e avviarsi all’aperto. 
Se coltivate indoor, iniziate i singoli semi in piccoli vasi 6-8 settimane prima dell’ultimo gelo. Mettere a bagno i semi durante la notte può aiutare ad aumentare i tassi di germinazione. Una volta germogliate, le piantine possono essere piantate all’aperto dopo che è passato l’ultimo gelo. Assicurati che ogni pianta sia distanziata di 12-18 pollici l’una dall’altra.