Come coltivare i carciofi

Sebbene siano ancora estremamente popolari nella loro regione nativa del Mediterraneo, i carciofi non sono comunemente coltivati ​​negli Stati Uniti: la California è l’unico stato con una grande industria commerciale di carciofi. Lì, l’alta stagione di crescita va da marzo a maggio, ma se ne pianti in casa, puoi far maturare i carciofi per tutta l’estate. Assicurati di avere spazio, però; queste sono piante molto grandi.
Le foglie dei carciofi sono di colore verde argento con una forma allungata e arcuata. Sebbene sembrino morbide, le foglie possono essere piuttosto spinose. I fusti della pianta sono spessi e carnosi. I boccioli dei fiori sono le parti che vengono vendute nei corridoi dei prodotti. Alla base del bocciolo c’è il “cuore” di carciofo tenero e saporito. Se lasciati sbocciare sulla pianta, i fiori di carciofo si aprono in grandi cardi viola a forma di cupola o manicotto che sono sorprendentemente profumati.
I carciofi vengono piantati in diversi periodi dell’anno, a seconda del clima. Dove vengono coltivate come annuali, devono essere piantate in primavera. Nelle zone più calde dove sopravvivono come piante perenni, vengono spesso piantate come semi a fine estate o come giovani piante (o trapianti) a metà autunno. In genere hanno bisogno di 85-100 giorni per raggiungere il raccolto.
Poiché i carciofi impiegano spesso due anni per fiorire, vengono generalmente venduti come piante da contenitore nel secondo anno o come corone di radici consolidate. Diventano grandi piante e dovrebbero essere distanziate di almeno 4 piedi l’una dall’altra: 6 piedi è ancora meglio. Le piante coltivate come annuali, o dove le cime verranno uccise dal gelo, non diventeranno così grandi e possono essere distanziate un po’ più vicino. Raccogli i boccioli per mangiare prima che si sviluppino in fiori di cardo. Se li coltivi come annuali, tagliali al livello del suolo dopo che i fiori sono appassiti e coprili con pacciame per l’inverno.
I carciofi sono spesso descritti come piante architettoniche e uno sguardo a un esemplare alto e ramificato ti dirà perché. Poiché pochi animali attaccano i carciofi, non aver paura di piantarli nei tuoi bordi ornamentali come paesaggio commestibile. Puoi ancora raccoglierli a piacimento, ma le piante maestose e le foglie materiche aggiungeranno interesse visivo per tutta la stagione.
Le piante di carciofo dovrebbero produrre per circa tre-cinque anni e svilupperanno germogli laterali alle loro basi. A questo punto, puoi sollevare, dividere e ripiantare i nuovi germogli.
I carciofi crescono meglio in pieno sole. Possono tollerare un po’ di ombra, ma i boccioli dei fiori ne soffriranno un po’.
I carciofi prediligono un terreno sabbioso, ben drenato ma fertile. Un pH leggermente alcalino è il migliore. Il terreno leggermente sabbioso (pensa: mediterraneo) è l’ideale. Un buon drenaggio è fondamentale per evitare che le radici marciscano, specialmente nelle aree in cui sverneranno. Tuttavia, il terreno deve anche essere in grado di trattenere l’acqua abbastanza a lungo da consentire alle radici di assorbirla durante le estati calde.
Quando si coltivano carciofi come piante perenni, è particolarmente importante modificare il terreno prima di piantare per assicurarsi che crescano bene negli anni futuri. Se il terreno del tuo giardino è povero, considera di coltivare i tuoi carciofi in letti rialzati.
Innaffia frequentemente e profondamente, da una a tre volte alla settimana. Ciò manterrà i boccioli carnosi e teneri e svilupperà un forte apparato radicale che manterrà le piante in posizione verticale.
Questa pianta predilige un clima caldo relativamente secco, come quello che si trova nella regione mediterranea e in California. Il calore eccessivo farà fiorire prematuramente la pianta. Se coltivati ​​come piante perenni, i carciofi preferiscono le aree con inverni miti (da 50 a 60 gradi Fahrenheit) ed estati fresche e umide (da 70 a 80 gradi F). Il terreno molto caldo farà fiorire le piante troppo rapidamente, quindi applica uno spesso pacciame intorno alla base delle piante per mantenere il terreno fresco.
Applicare un concime vegetale equilibrato ogni due settimane durante la stagione di crescita.
Inizia i semi in casa, almeno otto settimane prima dell’ultima data del gelo. Indurire le piantine prima di piantarle all’esterno, ma non aspettare che sia passato tutto il pericolo di gelo: i carciofi devono subire un leggero raffreddamento (non congelamento) prima che mettano i germogli. Questo può essere ottenuto mettendo le tue piante fuori a metà primavera ed esponendole per una settimana a 10 giorni a temperature di circa 50 gradi Fahrenheit o un po’ più basse.
Se provi a salvare i semi dai tuoi carciofi, potrebbero non crescere veri, producendo piante che variano notevolmente dalla tua pianta originale. Avrai un successo migliore con semi acquistati che sono stati coltivati ​​in condizioni controllate.
Pochi parassiti attaccano i carciofi. Le lumache possono essere un problema durante il tempo umido, specialmente con le foglie più giovani e tenere. Anche gli afidi possono diventare fastidiosi, ma possono essere eliminati prima che prendano il sopravvento. Dare alle piante abbastanza spazio per il libero flusso dell’aria aiuterà a minimizzare i problemi di afidi.
La botrite, o muffa grigia, può colpire foglie e brattee floreali. È più pervasivo sulle foglie danneggiate, che diventeranno marroni e poi grigiastre. Rimuovere le foglie colpite non appena la malattia è evidente. Per le infezioni gravi, utilizzare un fungicida etichettato per piante commestibili, come il neem.
In condizioni ideali, le piante di carciofo stabilizzate producono gemme periodicamente durante tutto l’anno. Tuttavia, nella maggior parte delle aree, i germogli iniziano a formarsi all’inizio dell’estate. La gemma centrale maturerà per prima e potrà essere raccolta non appena avrà raggiunto circa 3 pollici di diametro. Raccogli mentre le brattee sono ancora ben piegate e il bocciolo è compatto. Puoi tagliare una porzione da 1 a 3 pollici dello stelo insieme al bocciolo, per renderlo più facile da lavorare.
Dopo che la gemma centrale è stata tagliata, i germogli laterali inizieranno a produrre gemme più piccole. Raccogli quando sono sodi e raggiungono circa 1-3 pollici di diametro. I piccoli germogli possono essere estremamente teneri e saporiti, richiedendo solo un leggero riscaldamento prima di essere mangiati.
Se vuoi coltivare i carciofi come piante perenni, adatta i tuoi metodi di svernamento al tuo clima:
Qualunque sia la tua zona o il tuo metodo, rimuovi tutte le coperture in primavera, non appena il terreno si è scongelato e non sono previste gelate intense.

Lascia un commento