Come coltivare i ranuncoli persiani

Nei climi più caldi, i ranuncoli persiani possono essere piantati all’aperto in autunno. Ma nelle aree più fredde dove le temperature scendono ben al di sotto dello zero per lunghi periodi, aspetta di piantare i bulbi fino all’inizio della primavera, una volta passata la minaccia del gelo, o avvia i bulbi in casa in vasi circa 12-1 settimane prima della data prevista per l’ultima gelata della tua zona. . Pianta i bulbi con l’estremità che sembra artigli rivolta verso il basso e coprili con circa 2 o XNUMX pollici di terreno.
I bulbi piantati in autunno generalmente fioriscono all’inizio della primavera e continuano a produrre fiori per sei-sette settimane, mentre quelli piantati all’inizio della primavera tendono a fiorire a metà primavera e continuano per quattro-sei settimane. Deadheading (rimozione dei fiori esauriti) può favorire un’ulteriore fioritura.
Se vivi nelle zone di resistenza dell’USDA da 8 a 10 e desideri provare a coltivare ranuncoli persiani come piante perenni, lasciali sul posto e lascia che il fogliame muoia naturalmente alla fine dell’estate. I bulbi dormienti apprezzano le condizioni secche e fresche; troppa umidità e calore possono causare marciume. Se vivi al di fuori delle zone di resistenza della pianta, puoi provare a scavare i bulbi e conservarli in un luogo fresco al chiuso per l’inverno, coperti da un mezzo asciutto, come il muschio di torba. Tuttavia, lo stoccaggio di successo è difficile, quindi molti giardinieri scelgono di coltivare queste piante come annuali e sostituirle con nuove piante ogni anno.
I ranuncoli persiani preferiscono un sito di piantagione che riceve pieno sole (almeno sei ore di luce solare quasi tutti i giorni) per crescere e fiorire al meglio. Per le piantagioni di contenitori interni, scegli una finestra soleggiata esposta a sud.
Queste piante amano crescere in terreni sabbiosi o argillosi che hanno un buon drenaggio e un pH del terreno leggermente acido. Se hai un terreno pesante, modificalo con muschio di torba o pianta in aiuole rialzate dove puoi controllare la composizione del terreno.
Non è necessario immergere i bulbi in acqua prima di piantarli per stimolarne la crescita. Ma se decidi di immergerti non esagerare; un ammollo notturno sarà sufficiente senza favorire la crescita di muffe. Innaffia bene i bulbi al momento della semina, quindi trattieni l’acqua fino a quando non appare la crescita per evitare la putrefazione. Una volta che le piante si sono stabilite, preferiscono un terreno moderatamente umido, quindi annaffia solo quando il terreno inizia ad asciugarsi.
I ranuncoli persiani preferiscono il clima primaverile fresco e inizieranno a diventare dormienti una volta che le temperature estive supereranno i 90 gradi Fahrenheit. Uno strato di pacciame intorno alle piante può aiutare a mantenere fresche le radici e prolungare il loro periodo di crescita. Non sono eccessivamente esigenti riguardo all’umidità, anche se un’umidità molto elevata può far marcire i bulbi e uccidere la pianta.
Mescola del compost o del fertilizzante per bulbi nel terreno del sito di impianto prima di piantare i bulbi. Quindi, una volta che compaiono le foglie, concimare le piante ogni due settimane con un fertilizzante solubile in acqua. 
Le piante di ranuncolo possono essere tossiche per gli animali (inclusi gatti, cani e cavalli) se ingerite. Il sapore amaro di solito impedisce a un animale di mangiarne troppo, ma i ranuncoli persiani possono comunque essere dannosi.
Se il tuo animale domestico ha ingerito la pianta del ranuncolo persiano, potrebbe manifestare sintomi di avvelenamento che includono salivazione, vomito, diarrea, arrossamento e gonfiore della bocca e vesciche alla bocca. Nei casi più gravi, quando sono state consumate grandi quantità della pianta, i sintomi possono includere sangue nelle urine, tremori e, in rari casi, convulsioni e paralisi.
Esistono diverse varietà di ranuncoli persiani che variano nell’aspetto, tra cui:
I ranuncoli persiani vengono spesso coltivati ​​in contenitori, soprattutto al di fuori delle loro zone di rusticità. Per iniziare, usa contenitori con ampi fori di drenaggio sul fondo. Riempi un contenitore con un terriccio per tutti gli usi che drena bene. Distanzia i bulbi da tre a quattro pollici l’uno dall’altro se piantati nello stesso contenitore e seppellirli a circa 2 pollici di profondità nel terreno. Innaffia bene i bulbi dopo la semina e posiziona il contenitore dove riceverà pieno sole.
Diversi parassiti sono attratti dai ranuncoli persiani, tra cui acari, minatori fogliari e afidi. Questi parassiti si nutriranno delle foglie e le renderanno chiazzate, appassite e con un colore bruno-giallastro. Tieni lontani gli afidi spruzzando la pianta con una miscela di acqua e detersivo per piatti delicato in una bottiglia.