Come coltivare il dente di leone?

Contrariamente a quanto si crede, i denti di leone sono più di una semplice erbaccia che invade il prato di casa. Originari dell’Europa e dell’Asia, i denti di leone sono stati usati in medicina per migliaia di anni e sono stati un alimento base in alcune cucine per quasi altrettanto tempo. Le verdure della pianta sono ricche di calcio, ferro e potassio e molto povere di calorie, il che le rende deliziose nelle insalate. I fiori hanno anche molti usi, incluso per il vino, freschi in insalata e fritti nel burro, e i giovani germogli sono ricchi di proteine. I boccioli di fiori non aperti sono teneri e gustosi e offrono uno scricchiolio nelle insalate verdi.
Ogni parte della pianta può essere utilizzata e sono facili da coltivare. Se piantati al meglio all’inizio della primavera fino alla fine dell’estate, i denti di leone cresceranno rapidamente, con i semi che germinano in circa 10 giorni.
La maggior parte delle persone sa che i denti di leone crescono facilmente, anche se pochissimi hanno cercato di coltivarli intenzionalmente e di prendersene cura. Prendersi cura dei fiori è abbastanza facile. Cresceranno in una varietà di condizioni favorevoli (e sfavorevoli), rendendoli un raccolto infallibile sia per i principianti che per i giardinieri esperti
I denti di leone possono essere aggiunti al tuo orto o coltivati ​​in fila nel tuo orto. Possono anche essere seminati direttamente in contenitori per la possibilità di raccogliere più vicino alla cucina.
I denti di leone sono generalmente senza problemi, nel bene e nel male. Crescono senza alcun problema e sono resistenti a molti parassiti e malattie che possono affliggere altri fiori o colture estive nel tuo paesaggio.
Le piante di tarassaco preferiscono un posto in pieno sole, ma possono crescere felicemente in qualsiasi condizione di luce. Detto questo, cresceranno più rapidamente sotto almeno 10-XNUMX ore di luce solare al giorno.
Se c’è una cosa di cui i denti di leone non sono particolarmente esigenti, è la loro miscela di terreno. Sia che il tuo giardino abbia un terreno sabbioso, argilloso, ricco o argilloso, i denti di leone troveranno un modo per prosperare. Tuttavia, se speri di coltivare piante nutrienti e sostanziose, vorrai una miscela ricca di azoto.
Le piante di tarassaco amano l’umidità costante e dovrebbero essere annaffiate regolarmente per mantenere il terreno umido ma non fradicio. Se non sei sicuro che le tue piante abbiano bisogno di acqua, infila il dito da 2 a 3 pollici in profondità nel terreno: se è asciutto, è ora di annaffiare la tua pianta.
I denti di leone possono tollerare temperature del suolo fino a 50 gradi Fahrenheit, ma prosperano meglio in un clima di circa 70 gradi Fahrenheit o più. Questo spiega perché spesso non iniziano a spuntare nel tuo prato come “erbacce” fino a metà estate o giù di lì.
Inoltre, i denti di leone non richiedono un’umidità speciale e possono prosperare sia in ambienti umidi che moderatamente secchi.
I denti di leone possono trarre beneficio da un po’ di materia organica mescolata nel terreno, ma per il resto non hanno bisogno di alcun fertilizzante specifico, anche se non sarà dannoso per la loro crescita se ne ricevono un po’ da applicazioni vicine ad altre piante. Detto questo, se hai intenzione di mangiare e cucinare con le tue piante di tarassaco, devi assicurarti di applicare solo un fertilizzante organico alle colture vicine per prevenire qualsiasi contaminazione chimica.
I denti di leone possono essere seminati all’aperto da quattro a sei settimane prima dell’ultimo gelo primaverile. Semina i semi direttamente nel terreno: una volta che sono germogliati sopra il terreno, diradali in modo che siano distanti tra loro da 6 a 8 pollici. I denti di leone si sono facilmente riseminati, ma spesso in luoghi in cui preferiresti che non crescessero. Assicurati di eliminarli dal tuo giardino prima che si precipitino a seminare se desideri evitare questo problema.
Alcune settimane prima di raccogliere le foglie del tuo dente di leone, copri le piante con un tessuto scuro e opaco per bloccare la maggior parte della luce: questo sbiancherà le foglie, riducendo l’amarezza della pianta. Le foglie più giovani sono le meno amare e le più saporite e le foglie tenere possono essere raccolte durante la stagione di crescita.
Se stai raccogliendo i fiori dai tuoi denti di leone, raccogli i fiori quando sono ancora di un giallo brillante e giovani. Usali freschi, avendo cura di rimuovere tutti i gambi. Per evitare che i fiori si chiudano dopo il taglio, metteteli in una ciotola di acqua fredda, togliendoli appena prima di mangiarli o servirli.
Le radici del dente di leone possono essere raccolte in qualsiasi momento. Per prepararli, puoi tagliare le radici essiccate in pezzi lunghi 2 pollici e arrostire a 300 gradi Fahrenheit per circa 10 minuti, quindi macinare i pezzi tostati, aggiungendo un quarto di cucchiaino al caffè o alla cioccolata calda per un nuovo sapore.

Lascia un commento