Come coltivare la Calathea al chiuso

Calathea ha una reputazione come piante da serra, ed è facile capire perché. Sono molto sensibili alle temperature fredde e crescono meglio se tenuti nell’ambiente caldo e umido spesso fornito dalle serre. La buona notizia: non devi chiamare una serra o un atrio di vetro a casa per prenderti cura di una di queste bellezze tropicali. Finché ti prendi cura di imitare le temperature miti, l’aria ricca di umidità e l’ambiente ombroso dell’amore di calathea, possono prosperare in quasi tutte le famiglie.
Sebbene possa sembrare controintuitivo per una pianta considerata tropicale, le piante di calathea in realtà preferiscono la luce o l’ombra filtrata e indiretta. Sono abituati a crescere sotto un baldacchino di alberi sul suolo della giungla e sono quindi adattati a brevi screziature di luce solare invece di raggi costanti e violenti. In effetti, è meglio tenere le tue piante di calathea fuori dalla luce solare diretta, poiché troppa luce può bruciare le foglie e far sbiadire i loro motivi vibranti. Potresti anche notare che le foglie della tua calathea si muovono durante il giorno, spesso piegandosi verso l’alto durante la notte e aprendosi più ampiamente al mattino. Questi movimenti sono noti come nyctinasty e si pensa che seguano il movimento del sole nel cielo nel tentativo di massimizzare l’assorbimento della luce in natura.
L’umidità è della massima importanza per una pianta di calathea, quindi opta per una miscela di terreno che trattiene bene l’acqua. Una miscela di torba leggera e ariosa funziona meglio, così come qualsiasi miscela speciale orientata alle violette africane. Assicurati di piantare la tua calathea in un vaso con fori di drenaggio alla base; sebbene ami il terreno umido, è ancora suscettibile al marciume radicale se diventa impregnato d’acqua. Inoltre, le piante di calathea preferiscono un terreno leggermente acido, prosperando meglio in un ambiente con un pH di circa 6.5.
Le temperature miti sono la soluzione migliore quando si tratta di mantenere felice la tua calathea. Scegli un punto della tua casa che sia costantemente caldo: la calathea prospera se mantenuta a temperature che vanno da 70 gradi Fahrenheit a 85 gradi Fahrenheit, ma può tollerare una caduta fino a 60 gradi Fahrenheit (ma non inferiore). Tieni la tua calathea lontana da correnti d’aria fredde e dall’umidità circostante il più possibile, selezionando un punto della casa che sia naturalmente più umido (come un bagno o una cucina) o posizionando un umidificatore nelle vicinanze. I terrari sono anche un’ottima opzione date le loro condizioni naturalmente umide: dovrai solo trovarne uno abbastanza grande da ospitare le foglie tentacolari di calathea.
Per i migliori risultati (e una pianta rigogliosa e piena), tratta la tua calathea una volta al mese con un fertilizzante liquido a metà della forza durante la primavera, l’estate e l’autunno, assottigliandosi nei mesi invernali quando cresce naturalmente di meno.
Ci sono oltre 300 specie di calathea che si trovano in natura, molte delle quali vantano diversi accattivanti modelli di foglie, colorazioni e venature, insieme ad alcune fioriture tropicali esotiche. Le varietà più comuni generalmente viste come piante d’appartamento includono:

Lascia un commento