Come coltivare la Calathea White Fusion?

Le calathea sono specie tropicali che sono popolari aggiunte di piante d’appartamento a causa dei segni audaci sul loro fogliame abbondante. Sono spesso chiamate piante di pavone, zebra o serpente a sonagli in riferimento a queste foglie decorative.
Nei loro habitat nativi, le specie di Calathea sono anche note per le loro sorprendenti infiorescenze. Quando vengono coltivate come piante d’appartamento, tuttavia, è tutta una questione di fogliame poiché raramente fioriscono in casa.
La cultivar Calathea ‘White Fusion’, con le sue variegate sfumature di bianco, verde e lilla, non fa eccezione. La parte superiore delle sue foglie presenta segni bianchi contrastanti accanto al verde, e la parte inferiore ha una bella tonalità viola-rosata che scorre anche lungo gli steli.
Anche se la loro cura può essere un po’ più particolare rispetto ad alcune piante d’appartamento, una volta che avrai capito bene, sarai ricompensato con una vistosa esposizione di fogliame che cresce abbondantemente e rapidamente.
Calathea può essere piuttosto specifico in termini di esigenze di cura e Calathea ‘White Fusion’ non fa eccezione. Una volta che sai cosa gli piace, però, lo sforzo extra varrà in termini di fogliame sorprendente che potrai goderti.
Queste piante amano l’umidità, ma non quantità eccessive, il sole è buono, ma non troppo, e anche le temperature estreme devono essere evitate.
Anche le grandi foglie della Calathea ‘White Fusion’ dovrebbero essere pulite regolarmente per rimuovere la polvere. Ciò consentirà loro di respirare bene. Tuttavia, non essere tentato di utilizzare prodotti lucidanti per foglie, poiché possono causare danni.
E non farti prendere dal panico se vedi una rara, piccola quantità di scolorimento o punte marroni poiché il fogliame su questa cultivar è delicato, e questo è prevedibile.
Il giusto tipo di luce è uno degli elementi di cura più importanti per la tua Calathea ‘White Fusion’. Se questo è sbagliato, la variegatura sulla pianta non si svilupperà correttamente. La luce intensa filtrata è ciò che serve. Troppa luce può provocare lo sbiadimento dei segni e l’arricciamento delle foglie, e una posizione troppo ombreggiata e i segni non si svilupperanno correttamente in primo luogo.
Le miscele consigliate per le violette africane sono spesso adatte alle cultivar di Calathea come “White Fusion” poiché trattengono bene l’umidità. Anche la creazione di un mix di terriccio torboso, arioso e leggero è un’opzione. Uno contenente corteccia di frutteto e perlite insieme al terriccio standard può funzionare.
La Calathea ‘White Fusion’ preferisce essere mantenuta costantemente umida, ma le condizioni fradicie e impregnate d’acqua sono una ricetta per il disastro. Queste piante amano l’umidità elevata, ma i terreni eccessivamente umidi possono portare a marciumi radicali e problemi batterici e fungini. È anche fondamentale assicurarsi che il vaso in cui si trova la pianta abbia buoni fori di drenaggio.
Una volta che il pollice più alto del terreno è asciutto, questo di solito è un buon indicatore che la tua pianta apprezzerà più acqua. Le foglie croccanti possono essere un segno che la tua pianta è eccessivamente secca.
Molti appassionati hanno scelto di utilizzare l’acqua piovana o una varietà distillata per la loro Calathea, ma va bene anche l’acqua del rubinetto a temperatura ambiente. È meglio, tuttavia, lasciarlo durante la notte prima di usarlo per ridurre il potenziale di tossicità del fluoro. Ciò è particolarmente vero per i sistemi idrici urbani edificati.
Le specie tropicali come Calathea amano una discreta quantità di umidità nel loro ambiente. Sebbene a loro piacciano le temperature più calde, il calore eccessivo non è apprezzato.
È meglio evitare anche temperature estreme. Quindi, in inverno, se fai esplodere il riscaldamento tutto il giorno e lo spegni completamente di notte, questo improvviso cambiamento può scioccare la tua pianta. Le condizioni di secchezza create da unità di riscaldamento come questa possono anche essere un problema in termini di livelli di umidità.
Se sei preoccupato per la mancanza di umidità nel tuo ambiente domestico, puoi appoggiare il vaso sopra un vassoio con dei sassolini. In questo modo l’acqua che fuoriesce dopo l’irrigazione può aiutare ad aumentare i livelli di umidità senza che le radici della pianta vengano inzuppate. Oppure, potrebbe valere la pena investire in un umidificatore, in particolare se sei un collezionista di una varietà di piante d’appartamento tropicali.
Tenere la tua Calathea ‘White Fusion’ da qualche parte fuori da correnti d’aria dirette e dove ottiene una buona ventilazione e temperature calde è la cosa migliore.
La tua Calathea ‘White Fusion’ apprezzerà un’applicazione mensile di fertilizzante liquido durante il periodo di crescita. Scegline uno progettato per piante d’appartamento con fogliame denso poiché sarà più ricco di azoto. Una dose debole sarà tutto ciò che è necessario e l’alimentazione non sarà necessaria durante l’inverno.
Se la tua Calathea “White Fusion” ha alcune foglie che sono rosolate o arricciate eccessivamente, non aver paura di tagliarle allo stelo. A condizione che la tua pianta sia sana e riceva le cure e le condizioni di cui ha bisogno, le nuove foglie prenderanno il loro posto rapidamente.
Le specie di Calathea possono essere propagate facilmente per talea o per divisione delle radici, a condizione che la pianta madre sia sana e vigorosa.
A causa della loro preferenza per un ambiente ad alta umidità, i moscerini dei funghi possono occasionalmente essere un problema per Calathea ‘White Fusion’. Di solito non fanno grossi danni, ma sono antiestetici e non particolarmente piacevoli. Esistono spray per insetti che possono essere utilizzati per sradicare le grandi infestazioni e alcuni appassionati consigliano di applicare l’olio di neem sulle foglie come deterrente naturale.

Lascia un commento