Come coltivare la menta piperita?

Questa mandria straordinariamente aromatica è una delle erbe più antiche utilizzate per prodotti rituali, culinari e medicinali. Oggi è utilizzato per l’estetica, apprezzato per i suoi deliziosi fiori rosa e le sue funzioni tradizionali.
Prendersi cura della menta piperita è un affare facile. Sia che tu decida di piantarlo direttamente nel tuo giardino o di seguire il percorso del contenitore, crescerà con il minimo sforzo. Spesso le persone desiderano che la loro menta smetta di crescere, quindi le persone scelgono di utilizzare contenitori piuttosto che piantare direttamente in giardino. Non importa il metodo, la menta piperita è un’erba meravigliosa che è facile da coltivare e ti piacerà sicuramente un sacco di usi.
La menta piperita preferisce il pieno sole o l’ombra parziale. Può anche tollerare qualche ombra screziata, a differenza della maggior parte delle erbe. 
L’adattabilità della menta piperita è una delle sue migliori caratteristiche; è anche una delle sue peggiori caratteristiche, permettendogli di crescere quasi ovunque, rendendolo un fastidio di una pianta in alcuni punti. Il terreno ideale della menta piperita è ricco, argilloso e umido, anche se è noto che cresce lungo i fossati lungo i sentieri e gli affioramenti scoscesi: può e crescerà ovunque.
Il terreno costantemente umido è la chiave per assicurarsi che la tua pianta di menta piperita sia felice e possieda tonnellate di sapore. Ma attenzione a non esagerare. La menta piperita, come la maggior parte delle mentine, non può tollerare l’acqua stagnante o il terreno inzuppato. Avere radici mollicce è un modo infallibile per uccidere o danneggiare la tua pianta. 
La menta piperita non è tossica. Al contrario, è usato in cucina, come medicina e per rituali. È utile nel tè per lenire i dolori di stomaco, come un dolce rilassante, o schiacciato sulla pelle per aiutare a tenere lontani gli insetti.
A questo punto, osserva la formazione delle radici, che dovrebbe avvenire entro poche settimane. Lascia che si sviluppi un buon apparato radicale, quindi trapianta in un vaso per crescere ulteriormente in un terriccio di qualità. Taglia i primi due pollici dalla pianta per consentire che la maggior parte dell’energia venga spesa nel sistema radicale. In poche settimane avrai una fiorente pianta di menta piperita pronta per essere trapiantata in un vaso più grande o nel suo nuovo posto nel tuo giardino.  
Premi i semi di menta piperita sulla superficie del tuo mix iniziale di semi. Saranno piccoli, quindi fai attenzione e non premere troppo forte. Non è necessario seppellire i semi. Mantieni il terreno umido e la germinazione avverrà in cinque-dieci giorni, forse prima se il terreno viene tenuto caldo, cosa che può essere fatta con un tappetino termico. Se la semina diretta o quando sei pronto per il trapianto, attendi che la minaccia del gelo sia finita e distanzia le piantine di menta piperita da 18 a 24 pollici di distanza.
Poiché la menta ha l’abitudine di diffondersi ovunque, coltivare la menta piperita in un vaso è un’ottima idea. Usa un vaso grande che possa ospitare una crescita vigorosa delle radici; i vasi di fragole sono una buona scelta. Fornisci alla tua pianta un buon drenaggio assicurandoti che il vaso abbia fori di drenaggio pur mantenendo un ambiente umido con un’adeguata pacciamatura. La menta in vaso tende a diventare leggy; questo è solitamente dovuto alla mancanza di sole e all’eccesso di fertilizzante. Taglia spesso la menta in vaso per mantenere una pianta compatta e compatta e avrai una pianta sana per gli anni a venire.