Come coltivare la pianta di Coleus

Le piante di Coleus, rese popolari come piante da aiuola vittoriane, hanno fatto un grande ritorno negli anni ‘1990 e non mostrano alcun segno di svanire nell’anonimato. Queste deliziose piante di fogliame ci regalano colori per tutte le stagioni in pieno sole, ombra e tutto il resto, e sono il massimo in termini di bassa manutenzione. Il coleus è una tenera pianta tropicale, originaria delle zone confinanti con l’equatore. Ama il caldo, ma crescerà felicemente come annuale in quasi tutti i giardini.
Piantato all’aperto all’inizio della primavera, il coleus cresce rapidamente a grandezza naturale in una sola stagione. È anche una buona pianta da vaso e può anche essere coltivata in casa. Il suo fogliame dai colori vivaci aggiunge un tocco decorativo a patii, fioriere e spazi interni.
Le piante di Coleus non sono affatto resistenti al gelo, quindi non affrettarti a mettere le tue piante nel terreno. Attendi che le temperature rimangano in modo affidabile sopra i 60 gradi Fahrenheit prima di spostarli in giardino. Faranno meglio in un terreno ricco e sciolto, quindi si consiglia di modificare con compost o muschio di torba prima di piantare, a meno che non si disponga di un terreno molto buono.
Per coltivare il coleus in un contenitore, inizia con un grande vaso in cui la pianta può crescere; altrimenti rinvaserai questa pianta a crescita rapida prima che tu te ne accorga. Nelle piantagioni di contenitori misti, il coleus di solito funge da pianta “thriller” verticale al centro del contenitore, circondata da “riempitivi” e “spiller”.
Coleus è una classica pianta da mezz’ombra a piena ombra, ma l’esposizione alla luce dipende dalla varietà. Il coleus vecchio stile coltivato da seme fa meglio da ombra parziale a piena ombra, ma le cultivar più recenti hanno il loro colore migliore se coltivate dove possono ricevere più sole. Comunque dipende anche dal clima. Se vivi in ​​una zona calda e secca, tutti i tipi avranno bisogno di un po’ di ombra, soprattutto nel pomeriggio. Nelle zone più fresche con stagioni più brevi, il coleus ombra avrà bisogno di più esposizione al sole per aiutarlo a riscaldarsi.
Le piante coltivate in contenitori al chiuso di solito ricevono molta luce dal sole indiretto durante i mesi più caldi (più luminosi), ma potrebbe essere necessario esporle alla luce solare filtrata durante l’inverno. Non ci vuole molto, ma hanno bisogno di un po’ di luce.
Coleus preferisce un terreno costantemente umido, ricco e sciolto. Prima di piantare, modifica il terreno con compost o altro materiale organico. Per le piante in vaso, qualsiasi miscela di terriccio a base di torba di buona qualità funzionerà bene.
I cole coltivati ​​in contenitori amano la consistenza sciolta del terriccio e aiuta sempre a iniziare con un mix di qualità con un pH da leggermente acido a neutro compreso tra 6.0 e 7.0. Fornisci il drenaggio nel vaso per assicurarti che il terreno non sia costantemente bagnato, il che porta alla putrefazione delle radici.
Le piante di Coleus crescono meglio in un terreno costantemente umido ma non inzuppato. Il terreno non dovrebbe rimanere sempre umido, ma lunghi periodi di siccità rallenteranno la crescita delle piante e le foglie inizieranno a diventare marroni intorno ai bordi. Il pacciame aiuterà il terreno a trattenere l’umidità più a lungo, ma non usare il pacciame di cedro, che può essere tossico per il coleus. Inoltre, non lasciare che il pacciame tocchi gli steli, poiché può favorire la putrefazione e nascondere le lumache.
Coleus in contenitori potrebbe aver bisogno di annaffiare due volte al giorno durante la stagione calda. I contenitori all’aperto possono richiedere acqua due volte al giorno. Le piante da appartamento hanno bisogno di acqua solo una volta ogni due o tre giorni, o un po’ di più se vivi in ​​un clima secco. Quando si utilizzano vasi di terracotta, aiuta a rivestire il vaso con la plastica per aiutare a trattenere l’umidità nel terreno.
Come pianta tropicale, il coleus prospera in condizioni calde e umide. Nei climi temperati, il minimo accenno di gelo segnerà la fine delle piante. Assicurati di prendere le talee delle tue piante preferite prima che il tempo diventi freddo.
Tieni le piante d’appartamento lontane dalle bocchette del condizionatore d’aria e da altri punti freddi. Nei climi secchi, le piante gradiranno un po’ di umidità da un umidificatore o da un ambiente bagno. Per portare le piante in vaso all’aperto in primavera, aspetta che la temperatura sia di 70 gradi Fahrenheit o più calda.
Se hai un terreno ricco, potresti non aver bisogno di nutrire affatto le piante di coleus. Se hai un terreno povero, dai alle piante un’alimentazione mensile con un fertilizzante bilanciato mescolato a metà della forza. Otterrai il miglior colore dalle tue foglie di coleus se andrai piano con il fertilizzante.
Le piante coltivate in vaso possono beneficiare di un fertilizzante a lenta cessione aggiunto al terriccio quando si avvia un nuovo vaso. Successivamente, nutrire con un fertilizzante liquido diluito somministrato ogni una o due settimane. Le piante portacontainer hanno generalmente bisogno di più nutrimento rispetto alle piante da giardino perché l’irrigazione frequente lava i nutrienti dal terriccio.
Ci sono molte dozzine di cultivar di coleus disponibili con vari colori, trame di foglie e modelli. Ogni anno vengono sviluppate ulteriori cultivar e i garden center tendono a concentrarsi su pochi eletti che si sono dimostrati più popolari tra i loro clienti. Potrebbe essere necessario acquistare diversi vivai o rivenditori online per trovare le varietà più uniche. Alcuni da cercare includono:
Alcune, ma non tutte, le varietà di piante di coleus contengono diterpene coleonol, un composto tossico per gli animali. A meno che tu non possa confermare che la tua pianta non è tossica, è meglio tenerla lontana dagli animali domestici. Se sospetti che il tuo animale domestico abbia mangiato una parte di una pianta di coleus, contatta un veterinario per consigli.
L’ingestione da parte di animali può portare ai seguenti sintomi: diarrea, vomito, feci sanguinolente, letargia, debolezza, mancanza di appetito e difficoltà respiratorie.
Per ottenere piante piene e cespugliose, pizzica le punte in crescita quando le piante sono alte circa 6 pollici. Puoi farlo un paio di volte in più, se lo desideri, ma dopo che le piante iniziano a inviare gambi di fiori, estrarrai questi gambi e otterrai gli stessi risultati di pizzicare le punte.
Le piante che non vengono potate tendono a diventare leggy e a perdere la loro bella forma e il fogliame denso. Se la legginess è un problema persistente, le piante potrebbero aver bisogno di più sole. Questo è più comune con le piante d’appartamento durante l’inverno; date loro un po’ più di sole o, se necessario, luce artificiale.
Le piante di coleus preferite possono essere facilmente propagate prendendo talee e radicandole. Taglia una punta dello stelo da 4 a 6 pollici, quindi rimuovi tutte le foglie dalla metà inferiore del taglio. Immergi l’estremità dello stelo in un composto radicante, quindi piantalo in un terriccio umido in modo che il terreno copra i nodi fogliari esposti. Metti il ​​contenitore in un sacchetto di plastica, assicurandoti che la plastica non tocchi il taglio. Posiziona la talea coperta in un luogo luminoso e caldo fino allo sviluppo di nuove radici; questo richiede due o tre settimane. Rimuovi la plastica e continua a far crescere la nuova pianta in un luogo luminoso e caldo.
Le cultivar più esotiche possono essere riluttanti a radicare, quindi con queste prendi molte talee per assicurarti di ottenere abbastanza piante vitali.
Le moderne varietà di coleus vendute nei negozi sono ibridi che vengono quasi sempre coltivati ​​da talee in vaso per la vendita dei vivai, ma è ancora possibile trovare semi di molte varietà. Se pianterai il coleus nel giardino all’aperto, inizia a seminare in casa circa 8-10 settimane prima dell’ultima data del gelo.
Cospargere leggermente i piccoli semi su un vassoio pieno di terriccio, quindi coprire leggermente con una spolverata di terra. Copri il vassoio con della plastica e mettilo in un luogo luminoso e caldo finché le piantine non germogliano, il che richiede circa due settimane. Rimuovi la plastica e continua a far crescere le piantine mantenendo il terreno umido.
Quando sulle piantine compaiono due serie di foglie vere, trapiantale con cura nei loro vasi e continua a coltivarle fino al momento della semina all’aperto. Possono essere necessari fino a 21 giorni prima che i semi germinino, quindi sii paziente. Una volta che le piantine compaiono, tre o quattro settimane di clima caldo le trasformano in piante completamente cresciute.
I principali parassiti all’aperto per il coleus sono marmotte e conigli giovani. Se riesci a proteggere le tue piante all’inizio della stagione, questi parassiti di solito rivolgeranno la loro attenzione ad altre piante entro la metà dell’estate.
Il Coleus di solito non è infastidito dalle malattie a meno che il clima non diventi fresco e umido. Se ciò accade, aspettati di vedere segni di malattie fungine come la muffa. Se coltivi le tue piante in casa, fai attenzione alle scaglie, alle mosche bianche e soprattutto alle cocciniglie.
Il coleus viene normalmente utilizzato come pianta da aiuola annuale o in giardini e cestini all’aperto. Nelle zone più fredde, le piante in vaso vengono talvolta spostate all’interno per svernare. Le zone più calde possono coltivare coleus come piante perenni da giardino, dove possono crescere per assomigliare a piccoli arbusti con spessi steli legnosi. Quando piantate nel terreno, le piante di coleus sono spesso ammassate per un impatto drammatico; possono essere utilizzate anche come piante da bordatura.
Dal punto di vista del design, è difficile sbagliare con il coleus. Grandi piantagioni simili a trapunta di coleus assortiti possono sembrare deliziose. Si mescolano bene anche in bordi e contenitori. Puoi abbinare le foglie con fiori che riecheggiano o completano i colori del coleus.