Come coltivare la ruta

Centinaia di anni fa, prima che tutte le cose a base di erbe fossero una tendenza, le persone coltivavano la ruta come pianta medicinale. Questa erba perenne legnosa di breve durata è una specie misteriosa con usi e applicazioni di ampio respiro e apparentemente contraddittori: è stata usata sia come ingrediente per stregoneria che come additivo per l’acqua santa, ed è propagandata come repellente per le pulci e desiderabile condimento per salsiccia e pesce. Ma nonostante il suo tradizionale uso culinario, può essere una pianta pericolosa da utilizzare per le proprie preparazioni casalinghe; La ruta può essere piuttosto velenosa se consumata cruda o anche se toccata.
Ma anche se non esplori gli usi erboristici di questa pianta dall’odore forte, puoi comunque apprezzare il modo in cui le sue fioriture estive attirano farfalle e vespe parassite benefiche nel giardino. Quando non è in fiore, il fogliame bluastro-verde simile a una felce è una bella risorsa nel giardino di fiori ed erbe.
La ruta viene normalmente piantata da vivai in vaso o da semi piantati in giardino una volta che le temperature primaverili del suolo raggiungono i 68 gradi Fahrenheit. Germina in una o quattro settimane e raggiunge rapidamente le sue dimensioni mature come una pianta arbustiva.
Se scegli un sito soleggiato con un buon drenaggio per le tue piante di ruta, quasi sicuramente prospereranno praticamente senza cure. I fiori di ruta sono buoni candidati per siti difficili e cresceranno anche nella ghiaia. Se il tuo giardino ha un terreno pesante o umido, considera la cultura del contenitore.
Queste piante perenni legnose dovrebbero essere ridotte a legno vecchio in primavera prima che inizi la nuova crescita. Sebbene di breve durata (circa cinque anni è nella media), la ruta si autoalimenta facilmente, quindi una patch è generalmente autosufficiente.
A causa della natura tossica delle foglie crude, la ruta è più spesso coltivata come pianta ornamentale che nel suo ruolo tradizionale di erba. Viene spesso utilizzato in bordure e schermi, o per attirare farfalle (soprattutto macaoni) in giardino. Ha anche la reputazione di respingere i gatti, quindi a volte viene piantato per questo scopo.
I fiori di ruta crescono meglio in pieno sole, ma è tollerata anche l’ombra parziale. Le piante produrranno meno fiori all’ombra.
Un buon drenaggio veloce è importante per piante di ruta sane. Aggiungi sabbia, perlite o vermiculite al terreno per favorire il drenaggio. Utilizzare letti rialzati con terreno preparato nei giardini in cui domina l’argilla pesante.
La ruta comune è molto resistente alla siccità ed è un buon candidato per uno xeriscape o un giardino roccioso. Non irrigare la ruta, ad eccezione dei periodi di tempo molto secco.
I fiori di ruta prosperano con tempo caldo e bassa umidità, simile al suo habitat nativo di Grecia, Turchia e Italia.
Non concimare le piante di ruta. L’eccesso di nutrienti farà sì che le piante producano più fogliame a spese dei fiori.
La ruta ha notevoli effetti tossici sia per contatto esterno che per ingestione. Le piante contengono un certo numero di tossine, comprese le furocumarine; rutina, un olio volatile; alcaloidi; e derivati ​​cumarinici. Nonostante l’uso comune di questa pianta come erba culinaria o medicinale, la maggior parte delle autorità consiglia di utilizzarla solo come ornamentale o per il controllo dei parassiti.
Gli oli della pianta possono causare vesciche sulla pelle simili a un’eruzione da edera velenosa. L’ingestione può causare mal di stomaco, vomito, esaurimento, confusione e convulsioni e può essere fatale. Questa pianta è particolarmente pericolosa per le donne in gravidanza.
La ruta è altrettanto tossica per i cani. È probabilmente tossico anche per i gatti, ma sono così respinti dall’odore di ruta che l’ingestione è molto rara.
La ruta è una pianta perenne legnosa che fiorisce in tarda primavera su legno fresco e nuovo, quindi la pratica standard è quella di tagliare gli steli fino al legno vecchio all’inizio della primavera, prima che inizi la nuova crescita. Le piante vecchie e legnose beneficiano di potature particolarmente dure.
È facile creare nuove piante di fiori di ruta attraverso talee. Gli steli si radicano rapidamente nella sabbia umida quando fa caldo. Prendi le talee da una nuova crescita fresca a fine estate, ma fai attenzione a non toccare la linfa quando maneggi le talee.
Rue è facile da iniziare dai semi in giardino o nei vassoi. Semina i semi sulla superficie del terreno o sul terriccio grossolano in condizioni di almeno 68 gradi Fahrenheit. I semi hanno bisogno di luce per germogliare, quindi non coprire i semi. Quando le piantine sviluppano almeno due serie di foglie vere, possono essere trapiantate in giardino o in vasi più grandi.
Le piante di ruta si auto-seminano, a volte in modo aggressivo, nelle regioni calde. Puoi raccogliere le capsule di semi marroni a fine estate dopo la fioritura per piantare altrove.
Il fogliame bluastro delle piante di ruta si sposa bene con piante che hanno fogliame dorato, come le cultivar dorate di origano, salvia o timo. Queste erbe amano tutte le stesse condizioni soleggiate e asciutte e il terreno ben drenato in cui prospera la ruta e si fondono bene in contenitori misti.
Puoi coltivare la ruta in quasi tutti i vasi pieni di terreno sabbioso o grosso e ben drenante. Assicurati di utilizzare un contenitore ben drenante e indossa guanti e maniche lunghe quando maneggi queste piante. Il rinvaso è necessario quando si vedono le radici uscire dai fori di drenaggio del vaso.
Quando si tratta di raccogliere la ruta, è meglio limitarne l’uso all’eliminazione dei parassiti, per motivi di sicurezza. Sebbene la ruta sia ancora utilizzata in piccole quantità per aromatizzare il cibo, la sua tossicità è abbastanza significativa che la FDA ne proibisce l’uso nei prodotti alimentari.
Indossare guanti per evitare irritazioni alla pelle durante la manipolazione della ruta. Raccogli la ruta tagliando l’intera pianta a livello del suolo. Appendere la pianta in un luogo buio e asciutto fino a quando le foglie diventano fragili. Puoi preparare bustine di ruta per scoraggiare pulci e formiche, ma non mettere le bustine nei letti degli animali domestici, poiché l’odore è sgradevole anche per cani e gatti.
Se vedi bruchi che si nutrono delle tue piante di fiori di ruta, non spruzzarli. È probabile che siano bruchi di farfalle a coda di rondine, che usano la ruta come pianta ospite. Le piante di ruta possono marcire le radici nei terreni umidi, ma raramente soffrono di altri parassiti o malattie.