Come coltivare l’abete rosso del nido d’uccello

L’abete rosso del nido d’uccello è una pianta abbastanza resistente e versatile che richiede poca manutenzione. Può adattarsi a diversi tipi di terreno purché sia ​​piantato in un sito con un buon drenaggio. Inoltre, in genere non ha grossi problemi con parassiti o malattie. E tende anche ad essere resistente a cervi, conigli e altri animali selvatici che spesso sgranocchiano molte altre piante da giardino. 
Questi arbusti sono ottimi da piantare come bordo, da soli come accento nel paesaggio e persino in contenitori. Assicurati solo di dare loro abbastanza spazio per le loro dimensioni mature. Le piante portacontainer dovranno probabilmente essere rinvasate ogni due o tre anni per dare più spazio alle loro radici. L’irrigazione durante i periodi di siccità sarà il tuo compito di cura principale per l’abete rosso del nido d’uccello, insieme alla fertilizzazione annuale. La potatura è in genere molto minore a causa del lento tasso di crescita dell’arbusto. 
Gli arbusti di abete rosso nido d’uccello crescono meglio in pieno sole, il che significa almeno sei ore di luce solare diretta nella maggior parte dei giorni. Tuttavia, possono anche essere coltivate in ombra parziale. E gli arbusti coltivati ​​in climi caldi tendono ad apprezzare un po’ di ombra pomeridiana dal caldo sole. Ma gli arbusti di abete rosso del nido d’uccello lotteranno in condizioni molto ombreggiate e probabilmente non sopravviveranno a lungo termine.
Questi arbusti possono crescere in un’ampia gamma di tipi di terreno, inclusi terreni argillosi, sabbiosi, rocciosi e persino argillosi, a condizione che abbiano un forte drenaggio. Il terreno umido può causare marciumi radicali e altre malattie che alla fine uccideranno la pianta. Inoltre, gli arbusti preferiscono il terreno con un pH del terreno leggermente acido, ma possono crescere anche in un pH del terreno neutro. 
L’abete rosso del nido d’uccello ama il terreno leggermente umido ma non fradicio. Innaffia regolarmente i giovani arbusti durante le prime stagioni di crescita per evitare che il terreno si secchi. Gli arbusti stabiliti hanno una minore tolleranza alla siccità, ma dovrebbero comunque essere annaffiati all’incirca una volta alla settimana se la tua zona non ha avuto piogge. Aumenta l’irrigazione durante la stagione calda e per le piante in vaso, poiché entrambi questi fattori faranno asciugare più velocemente il terreno. Uno strato di pacciame intorno al tuo arbusto aiuterà a trattenere l’umidità del terreno e a mantenere fresche le radici.
Gli arbusti di abete rosso del nido d’uccello amano i climi freddi e hanno un’eccellente tolleranza al freddo. Sono anche tolleranti nei confronti dei siti di impianto esposti a forti venti. Tuttavia, gli arbusti lotteranno con tempo caldo e umido.
Questi arbusti richiedono solo una concimazione annuale in primavera proprio quando inizia ad apparire una nuova crescita. Usa un fertilizzante per tutti gli usi a lenta cessione, seguendo le istruzioni sull’etichetta.
Oltre alla cultivar di abete rosso a nido d’uccello, esistono diverse altre varietà di abete rosso norvegese. Loro includono:
Poiché questo arbusto non aumenterà di dimensioni ogni anno, in genere non ha bisogno di potature annuali. Tuttavia, dovresti rimuovere tutti i rami morti, malati o danneggiati non appena li vedi. Se desideri potare per mantenere le dimensioni o la forma sotto controllo, il momento migliore per farlo è tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera. Aspetta almeno fino alla seconda stagione di crescita dell’arbusto prima di potarlo per la prima volta. 

Lascia un commento