Come coltivare l’aglio al chiuso

È anche possibile coltivare bulbi di aglio interi, anche se questo può essere complicato poiché hanno bisogno di molta luce solare e ci vuole molto tempo per far crescere i bulbi interi. L’aglio è una pianta a crescita piuttosto lenta che impiega sei mesi o più per crescere da chiodi di garofano piantati a bulbi pieni che assomigliano al prodotto che acquisti al mercato.
I bulbi di aglio vengono generalmente spezzati in spicchi e piantati in vasi per la coltivazione indoor alla fine della stagione del giardinaggio all’aperto, ogni volta che ciò potrebbe verificarsi nella tua regione. Ci vogliono solo un paio di settimane perché i germogli verdi siano abbastanza grandi da iniziare a tagliarli per la cottura, ma se vuoi coltivare veri bulbi di aglio, dovrai lasciare i germogli sul posto e far crescere le piante durante l’inverno . mesi. Piantato in casa all’inizio dell’autunno, potresti avere bulbi raccoglibili dall’inizio alla tarda primavera, a condizione che tu sia in grado di dare alle piante molta luce solare. L’aglio ha bisogno di molta luce solare diretta e non va bene con la luce artificiale.
Un semplice vaso di terracotta con un foro di drenaggio sul fondo è un buon contenitore per coltivare l’aglio, ma può funzionare anche un numero qualsiasi di altri contenitori. Se stai usando una lattina o un altro contenitore senza drenaggio, dovrai fare dei buchi in modo che l’acqua possa fuoriuscire. Puoi fare diversi fori grandi con un trapano. Se stai usando un contenitore in ceramica che non ha già fori di drenaggio, puoi praticare i fori di drenaggio con una punta speciale in ceramica. Se stai usando una lattina di metallo avanzata, come una lattina di caffè, puoi praticare dei fori di drenaggio usando un martello e un chiodo.
I fori di drenaggio sul fondo del contenitore devono essere coperti con carta, asciugamano, filtro per il caffè o un pezzo di schermatura per finestre in plastica per mantenere il terreno nel contenitore consentendo all’acqua di defluire liberamente. I bulbi d’aglio amano il terreno ben drenante e possono marcire se vengono lasciati in ammollo nel terreno umido. Riempi il contenitore con una miscela di invasatura standard in modo che la superficie sia a circa 2 pollici sotto il bordo. Non utilizzare il terriccio del giardino o il terriccio acquistato per coltivare l’aglio in casa, poiché non si drenerà bene se confinato in un contenitore.
Dividi un bulbo d’aglio in spicchi facendo leva per aprirlo. Mantieni la maggior parte della pelle possibile, anche se va bene spazzolare via parte della buccia secca e cartacea. Scartare eventuali chiodi di garofano morbidi o che mostrano segni di decomposizione.
Pianta i chiodi di garofano con la punta rivolta verso l’alto nel contenitore, incorporandoli a circa metà nell’impasto. Puoi piantare i chiodi di garofano abbastanza vicini tra loro, ma assicurati che non si tocchino.
Riempi il contenitore con altro mix di terriccio finché non copre completamente l’aglio di circa 1/2 pollice, assicurandoti di riempire tutti gli spazi tra gli spicchi. Accarezza delicatamente il terreno. Innaffia lentamente finché l’acqua non fuoriesce dal fondo del contenitore. Aggiungi altro mix di terriccio se vedi degli spicchi d’aglio che spuntano.
Innaffia l’aglio abbastanza spesso in modo che il terreno rimanga umido, ma non bagnato. Entro una o due settimane dovresti vedere i germogli di aglio verde spuntare dal terreno. Aspetta che questi germogli diventino alti un paio di pollici prima di iniziare a tagliarli con le forbici per usare i verdi per cucinare. Lascia circa un pollice di germoglio su ogni spicchio in modo che il germoglio continui a crescere.