Come coltivare l’aglio in contenitori

What makes growing garlic in a pot difficult is you generally plant it in the fall and don’t harvest until the middle of the summer. Keeping the garlic well watered over all that time can become tedious. To help with this problem, use a large pot. The more soil  there is, the more moisture it will retain.
In general, you should plant garlic in containers around the same time as you would plant it in the ground: in the fall after the first frost when the soil has cooled but before anything freezes.Nella maggior parte dei luoghi, puoi piantare l’aglio in qualsiasi momento da settembre a novembre.
Quando sei pronto per piantare, scegli i tuoi bulbi di aglio dal mercato locale o da un vivaio, oppure ordinali online. L’aglio acquistato dal negozio di alimentari potrebbe crescere in un contenitore per te, ma a volte l’aglio del supermercato è stato trattato per prevenire la germinazione.
Ecco di cosa avrai bisogno prima di piantare l’aglio.
Una volta che hai raccolto i tuoi materiali, la semina è facile.
Gli scapi d’aglio sono i germogli lunghi, tortuosi e blu-verdi che le varietà di aglio dal collo duro producono in primavera. Gli scapi hanno un sapore di aglio fresco e delicato. Possono essere trasformati in pesto o utilizzati per insaporire purè di patate, insalate, verdure arrosto e altro ancora.
Raccogli gli scapi quando sono giovani e teneri. Una volta che si sono arricciati in cerchio, sono pronti per la raccolta. Raccogliere gli scapi non solo è buono per cucinare, ma aiuterà anche il tuo aglio a crescere più grande e più sano.
Quando raccogliere l’aglio è una scienza inesatta. Ti consigliamo di raccogliere quando i bulbi sono maturi e prima che inizino a dividersi e a marcire.
La regola generale è raccogliere quando le foglie iniziano a ingiallire. Ma potresti ancora dover scavare uno spicchio per vedere se è il momento di raccogliere. Non estrarre l’aglio dal gambo; scavare nel terreno, facendo attenzione a non danneggiare il bulbo.
Agitare delicatamente e spazzolare via lo sporco dal bulbo. Lasciando le foglie, avvolgi l’aglio senza stringere e appendi o allarga le teste d’aglio per indurire. Devi curare l’aglio in un’area ben ventilata e calda, al riparo dal sole diretto. Ci vorranno dalle due alle quattro settimane perché il collo si asciughi e la pelle diventi cartacea. A questo punto eliminate le cime e le radici. Una volta stagionato, conserva l’aglio in un luogo fresco e asciutto.