Come coltivare l’aneto

L’aneto è un’erba culinaria che ha un sapore caratteristico che è un incrocio tra sedano e finocchio. Originario dell’Europa e dell’Asia, l’aneto svolge un ruolo importante nel condimento dei cibi in salamoia destinati ad essere inscatolati e conservati per l’inverno. Oltre a ciò, sia le foglie che i semi vengono utilizzati per condire una varietà di piatti.
Il fogliame piumato di Dill può essere piuttosto ornamentale, il che lo rende una bella aggiunta alle aiuole, dove attirerà impollinatori e farfalle. Si fonde bene con altre piante, sia usate come fogliame che per una macchia di colore brillante, assicurati solo di tenere sotto controllo la sua abitudine di semina.
Sebbene dall’aspetto delicato, l’aneto è in realtà una pianta abbastanza resistente al freddo. È meglio iniziare all’inizio della primavera, dopo che è passata la possibilità di gelo, e crescerà rapidamente, con le piantine che appariranno in circa dieci giorni. Le piante mature sono multi-ramificate e dritte, con foglie finemente sezionate e fiori larghi e piatti che possono rendere la pianta pesante e farla piegare. L’intera pianta è estremamente profumata: le foglie e i semi sono comunemente considerati condimenti, ma anche i fiori sono commestibili.
Sebbene siano disponibili piante da vivaio in vaso, di solito è meglio seminare semplicemente i semi di aneto direttamente nel giardino, poiché ha una lunga radice a fittone che non ama essere disturbata. Germinerà meglio a temperature del suolo comprese tra 60 e 70 gradi Fahrenheit. Le piantine appariranno in 10-14 giorni e, per un raccolto continuato, puoi seminare semi aggiuntivi ogni due settimane.
L’aneto è una pianta essenziale per i giardinieri attenti alla cucina. Puoi raccogliere le foglie in qualsiasi momento, anche se l’aneto generalmente fiorisce circa otto settimane dopo la semina. Una volta che i fiori si sviluppano, le piante smettono di produrre fogliame e si concentrano sullo sviluppo dei semi. I semi possono essere raccolti quando iniziano a diventare marroni. Tieni d’occhio, o si disperderanno da soli. Possono essere utilizzati freschi o conservati in frigorifero per due o tre settimane. L’aneto può anche essere congelato o essiccato, per un uso successivo su patate, pane, salmone e altri pesci, nonché agnello e molte verdure, inclusi piselli, barbabietole e asparagi.
Pianta l’aneto in un punto che riceve la piena luce solare per almeno sei-otto ore al giorno. Se si vive in un clima particolarmente caldo durante l’estate, un po’ di ombra pomeridiana va bene ed è gradita.
Le piante di aneto preferiscono un terreno ricco, sciolto e ben drenante. L’aneto non è particolarmente esigente riguardo al pH del terreno, ma prospera meglio in una miscela leggermente acida. Tieni presente che le piante di aneto hanno un fittone (una radice dominante centrale da cui scaturiscono le radici più piccole), quindi il terreno compattato potrebbe essere un problema. Poiché l’aneto può seminare da solo, è importante piantarlo in un punto in cui è consentito vagare o dove è possibile raccoglierlo tutto prima che vada a seminare.
Mantieni la tua pianta di aneto costantemente umida in ogni momento, senza che il terreno diventi paludoso o inzuppato. Il terreno non dovrebbe mai asciugarsi completamente tra un’annaffiatura e l’altra, in quanto ciò può far sì che la pianta si schiuda prematuramente per seminare.
Le piante di aneto sono molto resistenti al freddo e possono tollerare temperature che scendono fino a 25 gradi Fahrenheit. Detto questo, la temperatura ottimale per la tua pianta di aneto è quando il terreno è di circa 70 gradi Fahrenheit, che accadrà durante la tarda primavera e l’estate nella maggior parte delle zone di resistenza dell’USDA. L’aneto non ha requisiti di umidità speciali.
Se il terreno del tuo giardino è ricco di materia organica, l’aneto non dovrebbe richiedere fertilizzanti aggiuntivi. Mantenere il terreno leggermente magro produrrà piante più aromatiche.
Esistono diversi tipi di aneto, comprese le varietà nane che sono più adatte al giardinaggio in vaso. Alcune varietà comuni includono:
Semina direttamente i semi di aneto all’incirca nello stesso periodo dell’ultima data prevista per il gelo o avvia i semi in casa circa quattro-sei settimane prima di piantare all’aperto. Non aspettare troppo a lungo per trapiantare, poiché il sistema di radice a fittone dell’aneto significa che sono infelici in piccoli vasi.
Pianta le piantine a una profondità di circa 1/4 di pollice, distanziandole di circa 6-8 pollici l’una dall’altra. Probabilmente dovrai assottigliare la tua pianta mentre crescono, nel momento in cui raggiungono circa 6 pollici di altezza. Inoltre, l’aneto risponde bene al pizzicare la punta in crescita: diventerà una pianta più cespugliosa, quindi pizzica e usa spesso l’aneto.
Non allarmarti se vedi bruchi che mangiano il tuo aneto. Probabilmente è un bruco nero a coda di rondine: l’aneto è il loro cibo preferito, insieme ad altri membri della famiglia delle carote. I bruchi non rimarranno a lungo, quindi invece di combattere per liberare il tuo giardino, piantane degli extra da condividere.
Altrimenti, l’aneto è praticamente senza problemi. In effetti, attira gli insetti utili nel tuo giardino: i merletti e le mosche sirfidi si nutriranno del polline della pianta e deporranno le uova nelle vicinanze e le larve, a loro volta, si nutrono di afidi, che possono causare problemi a molte piante.

Lascia un commento