Come coltivare piante di pisello

Poche cose dicono “primavera” come quel primo assaggio di piselli, colti freschi dal tuo orto. Originari dell’Europa meridionale, i piselli sono facili da coltivare in giardini di qualsiasi dimensione o in contenitori. L’unico vero trucco per coltivare i piselli è piantarli all’inizio della primavera prima che arrivi il caldo estivo e fornire loro molta acqua.
Gestisci queste due cose e le tue piante di pisello cresceranno rapidamente, germogliando in circa 20 giorni e pronte per il raccolto in circa 50-70 giorni. Da lì, sei pronto per mangiarli direttamente dall’orto, preparare una zuppa di piselli o aggiungerli a una fresca insalata primaverile.
Il consiglio tradizionale è di piantare i piselli il giorno di San Patrizio. Come la maggior parte della saggezza tradizionale, è vero, a volte. Mentre vuoi piantare i tuoi piselli il prima possibile per sfruttare appieno il clima fresco e ideale per la produzione di piselli, se li pianti troppo presto potrebbero non germogliare. Ai piselli non piace il terreno molto freddo e impregnato d’acqua, quindi una buona regola è provare a piantare i tuoi piselli direttamente nel tuo giardino circa quattro settimane prima dell’ultima data di gelata.
Quando i tuoi piselli sono pronti per la raccolta, usa due mani per rimuoverli dalla pianta, con una mano che tiene la vite mentre l’altra strappa il pisello dalla pianta. Cercare di strappare i piselli con una mano danneggia le viti e potresti finire per strappare più viti di quanto volevi.
Le piante di pisello possono tollerare una varietà di condizioni di luce solare, inclusa l’ombra parziale. Tuttavia, per avere le migliori possibilità di un raccolto abbondante, cerca di piantare i tuoi piselli in un posto che riceva almeno sei-otto ore al giorno.
Le piante di pisello sono piuttosto flessibili e possono adattarsi a una varietà di diversi tipi di terreno, purché la miscela non sia super pesante o argillosa. Per ottenere i migliori risultati, pianta i tuoi piselli in una miscela di terreno ben drenante e argillosa, ricca di materia organica o compost. Una volta che le viti sono alte circa un piede, pacciamarle pesantemente con la paglia per mantenere il terreno il più fresco possibile e aiutare a trattenere l’umidità.
Una corretta irrigazione è uno dei fattori più importanti per un raccolto di piselli di successo. La tua pianta di pisello dovrebbe essere annaffiata in profondità e regolarmente, soprattutto quando si è stabilita per la prima volta nel tuo giardino. Una buona regola è innaffiare le piante di pisello in profondità una volta alla settimana, anche se potrebbe essere necessario aumentare tale cadenza se le piante sono sottoposte ad acqua particolarmente calda. Non permettere mai che il terreno della tua pianta di pisello si asciughi, poiché ciò può avere un impatto negativo sul raccolto quasi istantaneamente.
I piselli sono un raccolto per il clima fresco e andranno meglio in un ambiente mite che varia da 65 gradi Fahrenheit a 70 gradi Fahrenheit. Se stai iniziando i tuoi piselli all’aperto nel tuo giardino (come fanno molti giardinieri), vuoi che la temperatura del suolo sia costantemente di circa 45 gradi Fahrenheit, che farà anche germogliare correttamente i semi. Una volta che il clima diventa costantemente caldo, le tue piante di piselli probabilmente smetteranno di produrre. Inoltre, i piselli non hanno requisiti di umidità speciali.
Le piante di pisello non hanno bisogno di applicazioni di fertilizzanti per prosperare, soprattutto se sono piantate in un terreno ricco di sostanze nutritive con molto compost e materia organica. Se vuoi dare alle tue piante una spinta in più, nutrile quando le piantine emergono per la prima volta con un fertilizzante liquido bilanciato.
Quando molte persone pensano ai piselli, pensano a sgranare i piselli ma in realtà ci sono molti tipi diversi di piselli. Se sei un fan della cucina asiatica, senza dubbio avrai familiarizzato anche con le taccole. Anche i piselli a schiocco sono deliziosi, con i loro baccelli croccanti e commestibili. E la zuppa di piselli, che non ha abbastanza amore, è necessaria se ti piace una buona ciotola di zuppa di piselli spezzati in pieno inverno.
Per piantare i piselli, dovresti prima immergere i semi in acqua durante la notte per accelerare la loro germinazione. Se non hai mai coltivato piselli nel tuo giardino, cospargi i semi con un inoculante di legumi (che puoi acquistare in qualsiasi vivaio o vivaio). Seleziona un’area in pieno sole e prepara il terreno allentandolo ad almeno 8 pollici.
Se lo spazio lo consente, è una buona idea installare un traliccio, poiché la maggior parte dei piselli ha bisogno di qualcosa per arrampicarsi mentre crescono. Pianta i tuoi piselli in due file, una su ciascun lato del traliccio: i piselli dovrebbero essere piantati a 1 o 2 pollici di distanza. Non avrai bisogno di assottigliarli: cresceranno perfettamente con questa spaziatura. Mantieni il terreno umido fino a quando i tuoi piselli germogliano, il che di solito richiede da una settimana a dieci giorni, anche se può essere prima se li hai messi a bagno prima.
Indipendentemente dalla varietà specifica della pianta di pisello che coltivi, potresti dover affrontare gli stessi problemi di parassiti e malattie. I problemi più comuni quando si tratta di piante di pisello sono vari problemi fungini come peronospora batterica, asocochyta batterica, marciume radicale e smorzamento. Molti di questi problemi non possono essere trattati con un fungicida, quindi la tua migliore protezione è acquistare semi o piante esenti da malattie da un vivaio rispettabile e rimuovere eventuali piante malate al primo segno di infezione.
Oltre alle malattie di cui sopra, le tue piante di pisello possono incontrare parassiti come afidi e punteruoli di pisello, che attaccano entrambi le radici e le foglie della pianta. Se noti segni di un’infezione da parassiti (sono possibili anche acari e tripidi), tratta la pianta con un insetticida delicato o un olio per l’orticoltura come l’olio di neem.

Lascia un commento