Come coltivare una palma Kentia al chiuso

La palma kentia è una delle palme da interni più popolari al mondo. Anche se forse non è la palma da interno più accattivante (questo riconoscimento probabilmente va alla palma cinese), ha ancora tutto ciò che potresti chiedere in una pianta da interno: tollera l’ombra, tollera il freddo e non cresce enormemente grande. Nelle giuste condizioni, una palma kentia crescerà lentamente in un magnifico esemplare che può raggiungere fino a dieci piedi di altezza (e anche più in alto all’aperto).
Originaria delle isole del Pacifico meridionale, la palma kentia viene solitamente venduta con da due a cinque palme piantate insieme, che le danno l’impressione di avere più steli, tutti sormontati da un grazioso fogliame arcuato. Ha una lunga storia come palma da salotto (la regina Victoria li ha aggiunti a tutte le sue case) ed era la caratteristica dei campi di palma in hotel come The Ritz Hotel a Londra, Inghilterra e The Plaza Hotel a New York, New York.
Mentre la palma kentia può vivere all’aperto in ambienti simili ai tropici nelle zone USDA da nove a 11, è tipicamente apprezzata come pianta d’appartamento, dove può essere piantata e apprezzata tutto l’anno.
Per mantenere felice la tua palma kentia, pensa tropicale. Affinché la tua pianta possa prosperare, devi imitare il più possibile le sue condizioni naturali, incluso il suo amore per le temperature miti e l’umidità aggiunta. La pianta fa bene in un punto più ombreggiato, il che significa che puoi posizionarla praticamente ovunque nella tua casa, dal tuo bagno alla tua camera da letto.
Una volta che il tuo palmo kentia è stabilito, richiederà pochissime cure. Assicurati di pulire periodicamente le fronde in quanto possono raccogliere la polvere all’interno. Evitare di ripiantare il palmo a meno che non sia assolutamente necessario. Anche la potatura è eccessiva e non necessaria a meno che non si notino fronde marroni o gialle che possono essere tagliate.
Le palme Kentia preferiscono la luce solare indiretta. Non esporre la pianta al sole diretto a meno che non sia acclimatata come una piantina al sole diretto, altrimenti probabilmente brucerà. Mentre le palme kentia possono crescere in condizioni di scarsa illuminazione, otterrai più fogliame se ottengono una luce morbida e filtrata, quindi mira ad almeno sei-otto ore al giorno.
Quando si tratta di piantare la tua palma kentia, non sono particolarmente esigenti con il loro terreno. Possono adattarsi a una varietà di miscele, tra cui argilla, terriccio e sabbia. Tuttavia, è importante che qualunque miscela tu scelga sia ben drenante, poiché il palmo è suscettibile al marciume radicale.
La palma kentia preferisce essere ben idratata, ma mai fradicia. Innaffia la tua palma kentia settimanalmente in primavera e in estate, lasciando asciugare il terreno tra un’annaffiatura e l’altra. Durante i mesi autunnali e invernali, puoi probabilmente rallentare un po’ la cadenza dell’irrigazione, ma guarda alla tua pianta come indicazione. Se noti foglie ingiallite, ciò può segnalare troppa acqua e/o marciume radicale. Allo stesso modo, le punte marroni sulle fronde della pianta possono essere una buona indicazione che il palmo ha bisogno di più acqua.
Come ogni tropicale, la palma kentia preferisce temperature più calde e molta umidità. Sebbene sia più resistente della maggior parte degli altri palmi e possa tollerare temperature fino a 25 gradi Fahrenheit, funzionerà sempre meglio se la sua casa mantiene un ambiente di circa 55 gradi Fahrenheit.
Inoltre, la palma kentia può trarre beneficio dall’aggiunta di umidità, quindi pianifica di spruzzare leggermente le foglie almeno una volta alla settimana. Se hai una casa particolarmente secca, puoi anche aumentare l’umidità della pianta posizionando il suo contenitore su un letto di rocce bagnate.
Concima la tua palma Kentia mensilmente, ma solo in primavera e in estate, con fertilizzante liquido o pellet a lenta cessione (è preferibile un fertilizzante di palma appositamente formulato). Se lo fertilizzi troppo, potresti vedere le punte delle foglie inferiori diventare marroni.
Le palme Kentia sono anche soggette a carenze di potassio, che possono rivelarsi prima come necrosi sulle punte delle foglie più vecchie. Per garantire che il tuo palmo riceva abbastanza nutrienti, si consiglia di nutrirlo anche con un integratore di potassio a rilascio controllato.
Come con molte piante d’appartamento, cocciniglie e acari sono i parassiti più comuni per la palma kentia. Quando tratti il ​​tuo palmo per questi parassiti, è meglio evitare qualsiasi prodotto contenente alcol, che può seccare le delicate fronde. Usa invece un sapone insetticida o olio di neem. Inoltre, puoi pulire le fronde una volta al mese con uno spruzzo d’acqua e un panno umido per rimuovere la polvere e aiutare a prevenire gli acari.

Lascia un commento