Come è cablato un interruttore a 3 vie

La maggior parte di noi dà per scontata la possibilità di accendere o spegnere una lampada dal basso o dall’alto delle scale, o da due diversi ingressi a una stanza. Ma un interruttore a muro che consente questo po’ di magia non è un interruttore standard. Si chiama interruttore a 3 vie ed è cablato in modo molto diverso dagli interruttori standard o unipolari.
La cosa da ricordare sul cablaggio dell’interruttore a 3 vie è che gli interruttori a 3 vie vengono sempre utilizzati in coppia. In altre parole, se un circuito ha interruttori a 3 vie, ne ha sempre due. Se ci sono altri interruttori sullo stesso circuito, questi devono essere interruttori a 4 vie; Gli interruttori a 3 vie non vengono utilizzati sugli stessi circuiti con interruttori unipolari standard. Un interruttore a 4 vie è simile a un 3 vie e funziona insieme a una coppia di 3 vie per fornire il controllo della commutazione da tre o più posizioni.
Se visto dalla parte anteriore, un interruttore a levetta unipolare standard ha contrassegni “on/off” accanto (o sopra e sotto) l’interruttore. Un interruttore a 3 vie non ha segni “on” o “off” perché l’interruttore può accendere o spegnere la luce in entrambe le posizioni, e questo dipende dalla posizione dell’interruttore dell’altro interruttore. Anche un interruttore a 4 vie non ha contrassegni “on/off”, per lo stesso motivo.
La disposizione di queste viti varia a seconda del produttore dell’interruttore. Su alcuni interruttori a 3 vie, le due viti del carrello sono su un lato del corpo dell’interruttore, con la vite comune isolata sull’altro lato. Con altri interruttori, le viti del carrello sono accoppiate sui lati opposti dell’interruttore, con la vite comune situata all’estremità opposta del corpo dell’interruttore.
Il cablaggio corretto per un interruttore a 3 vie dipende da dove cade l’interruttore nel circuito. Ricorda che gli interruttori a 3 vie appaiono sempre in coppia. I due interruttori possono venire prima o dopo la plafoniera nel circuito, oppure si può avere un interruttore per lato, con la plafoniera al centro.
Si noti che anche i fili dei terminali sono considerati “caldi” perché trasportano energia quando gli interruttori sono accesi. Come misura di sicurezza, se un filo terminale è bianco (che di solito è un filo “neutro”), dovrebbe essere etichettato con una banda di nastro nero o rosso vicino all’interruttore, indicando che è un filo caldo (non neutro).
Gli altri fili in un circuito con interruttori a 3 vie sono il neutro (di solito bianco) e la terra (di solito rame nudo o verde). Il filo neutro bypassa entrambi gli interruttori a 3 vie ma si collega alla lampada. La terra si collega al terminale di terra su ciascun interruttore e alla lampada.

Lascia un commento