Come far crescere un albero di cedro del Libano

Il cedro del Libano è una conifera sempreverde tentacolare che viene spesso utilizzata come maestosa aggiunta a qualsiasi paesaggio. Originario del Medio Oriente (hai indovinato, il Libano), è considerato uno dei veri cedri ed è la specie che è la migliore a tollerare le temperature fredde.
Tipicamente piantato nel tardo autunno, il cedro del Libano cresce lentamente, aggiungendo solo circa 10-15 pollici all’anno di altezza. Tuttavia, sono noti per vivere fino a 600 anni o più e alla fine possono raggiungere un’altezza di oltre 100 piedi, rendendoli un’opzione eccellente per gli alberi da ombra a lungo termine. I giardinieri pazienti con abbastanza terra per ospitare adeguatamente un cedro del Libano possono aspettarsi un albero a forma di piramide per i primi 20 anni circa che alla fine si appiattisce con l’invecchiamento. Il loro fogliame è di un verde intenso o grigio-verde e abbastanza profumato.
Mentre non c’è dubbio che il cedro del Libano sia una bella varietà, ci vuole un appezzamento di terreno speciale per ospitare questo gigante verde. Non solo l’albero è enorme, ma la sua durata supererà di gran lunga quella del suo proprietario originale, quindi un punto in grado di resistere alla sua longevità è la chiave.
Oltre a ciò, prendersi cura di un cedro del Libano è piuttosto semplice. Predilige terreni ben drenati e pieno sole per prosperare. Mentre l’albero si sta stabilizzando, ti consigliamo di prestare attenzione alle condizioni meteorologiche estreme che possono danneggiare i suoi giovani rami ancora in via di sviluppo. Assicurati di piantare l’albero lontano da casa tua o da altre grandi strutture che possono essere danneggiate da un albero che cade se il tuo cedro del Libano marcisce o cade inaspettatamente.
Pianta il tuo albero di cedro del Libano in un punto che vanta almeno 10-XNUMX ore di luce solare al giorno. Questo non dovrebbe essere troppo difficile da ottenere: è probabile che l’albero sarà la cosa più alta nel tuo paesaggio (almeno, dopo alcuni anni), quindi è improbabile che venga ombreggiato da altri alberi e tenuto fuori il Sole.
Gli alberi di cedro del Libano preferiscono il terreno acido, ma possono anche essere coltivati ​​in terreni che vantano livelli di pH neutri e alcalini. Quando si tratta della composizione del loro terreno, faranno meglio se piantati in un terreno umido ma ben drenato. Qualsiasi terreno troppo fangoso o scarso drenante provocherà la putrefazione delle radici e il fallimento finale.
Innaffia profondamente la tua pianta di cedro del Libano almeno una volta alla settimana e assicurati che il terreno non si asciughi, soprattutto nei suoi primi anni di vita.
Il cedro del Libano è una varietà molto adattabile e può sopportare una gamma di temperature sia fredde che calde. Può prosperare nel caldo caldo dell’estate (simile alle condizioni nella sua terra natale) e resistere a temperature fino a -15 gradi Fahrenheit durante l’inverno.
Fertilizzare il tuo albero di cedro del Libano dalla fine dell’inverno alla fine della primavera, utilizzando un fertilizzante completo per tutti gli usi a lenta cessione. Non è necessario concimare la pianta dalla primavera in poi. Durante i primi due anni di vita dell’albero, è consigliabile scegliere una miscela di fertilizzanti che includa anche fosforo per incoraggiare radici forti.
L’albero di cedro del Libano può essere potato per formare un capo centrale se lo si desidera, poiché può formarne diversi se lasciato solo. Tuttavia, i più leader aiutano l’albero a prendere una forma attraente. Qualsiasi potatura dovrebbe essere fatta durante l’autunno e solo su alberi che hanno maturato oltre i loro primi anni di vita. Nel complesso, la potatura non è del tutto inutile se non per motivi estetici o di sicurezza.
Se scegli di non ottenere un alberello di cedro del Libano stabilito da un vivaio, puoi anche coltivare l’albero dai semi. Per fare ciò, inizia raccogliendo diversi coni da un albero stabilito. Metti i coni in un sacchetto di carta e conservali in un luogo fresco e asciutto fino a quando i coni “maturano”, indicato dalle squame che si spaccano e versano i semi.
Immergere i semi in un secchio d’acqua per tre ore o più. Scarta tutti i semi che galleggiano (non sono vitali) e raccogli quelli che affondano. Per attivare la germinazione, avvolgi i semi vitali in una garza inumidita o un tovagliolo di carta e mettili in un sacchetto di plastica. Conservare in frigorifero per un mese, avendo cura di appannare il panno ogni volta che risulta asciutto al tatto.
Quando arriva il momento di piantare il tuo albero, prepara dei vasi (tanti quanti sono i semi) profondi almeno tre pollici e riempiti con una miscela di sabbia grossolana e muschio di torba. Rivestire i semi con fungicida in polvere, quindi metterli ciascuno nella sua pentola individuale, ricoprendoli con altra miscela di sabbia e torba. Innaffia finché la miscela non si deposita e l’acqua scorre dai fori di drenaggio alla base della pentola.
Metti i vasi in un luogo che riceva almeno sei ore di luce solare al giorno e osserva la germinazione. Una volta che noti che i semi sono germinati, trapianta le piantine in contenitori più grandi di un gallone per crescere durante l’inverno. Gli alberelli possono quindi essere piantati nel paesaggio in primavera dopo che è passato l’ultimo gelo.
Non ci sono troppi problemi associati agli alberi di cedro del Libano. Potresti vedere alcuni afidi sull’albero, che possono essere gestiti naturalmente dalle coccinelle o rimossi semplicemente spruzzandoli con acqua dal ramo. Il marciume radicale è un altro problema, ma può essere corretto mantenendo un terreno ben drenante.

Lascia un commento