Come far crescere un albero di Jacaranda

L’albero di jacaranda è una bellissima varietà tropicale che vanta grappoli di fragranti fiori viola a forma di tromba. Originario del Sud America, l’albero di jacaranda è un eccellente albero da ombra (o da strada), grazie al suo fogliame simile a una felce, le cui foglie possono crescere fino a 20 pollici di lunghezza. Tipicamente piantato da qualche parte tra l’autunno e l’inizio della primavera, l’albero di jacaranda può essere considerato semi-sempreverde o deciduo, a seconda del clima in cui viene coltivato.
L’albero cresce rapidamente, aggiungendo fino a 10 piedi all’anno nei primi anni della sua vita e la maggior parte della fioritura avviene tra la tarda primavera e l’inizio dell’estate (anche se nelle zone più calde, l’albero può fiorire in qualsiasi momento). Detto questo, solo gli alberi di jacaranda maturi hanno fiori.
In generale, gli alberi di jacaranda sono una buona scelta per le grandi aree esterne nei climi più caldi. Sono resistenti a parassiti e malattie e sono moderatamente tolleranti alla siccità (sebbene richiedano annaffiature durante lunghi periodi di siccità).
I rami di Jacaranda sono arcuati, formando un baldacchino a forma di ombrello rovesciato. Questo, unito alle loro grandi dimensioni a maturità, li rende un buon albero da ombra. La chioma di solito lascia passare la luce diffusa, quindi è possibile far crescere l’erba sotto l’albero. Tuttavia, tieni presente che l’albero può avere grandi radici superficiali, che possono disturbare i marciapiedi o le strutture vicine.
Le foglie di Jacaranda, e in particolare i fiori, possono creare molti rifiuti quando cadono. Questo rende l’albero una scelta sbagliata per piscine vicine o giochi d’acqua di grandi dimensioni. Inoltre, non è l’ideale vicino a vialetti, cortili o aree ricreative all’aperto a causa della manutenzione della pulizia. Se i detriti non vengono spazzati via rapidamente, possono marcire e provocare un pasticcio viscido e scivoloso.
Sebbene gli alberi di jacaranda possano essere coltivati ​​in casa, in genere non fioriscono. Poiché alla fine devono essere piantati all’aperto, non sono adatti per la semina di contenitori a lungo termine. Inoltre, se coltivate indoor, le jacaranda possono attirare afidi e mosche bianche. 
Per la migliore fioritura, pianta il tuo albero di jacaranda in un luogo che gode di pieno sole, dove può ricevere almeno sei-otto ore di raggi al giorno. Gli alberi di jacaranda più piccoli possono vivere all’ombra, se necessario, ma la mancanza di luce solare ottimale può influire sulla quantità e sulla vivacità delle loro fioriture.
Gli alberi di Jacaranda andranno meglio in un terreno ben drenante e moderatamente sabbioso con un livello di pH leggermente acido. È anche tollerante su terreni argillosi e argillosi, ma non dovrebbe essere piantato in una miscela considerata pesante e umida o che non drena bene. Il terreno impregnato d’acqua può aumentare il rischio di marciume radicale e marciume radicale dei funghi.
Come regola generale, innaffia il tuo albero di jacaranda quando i primi tre pollici di terreno si sentono asciutti al tatto. Questi alberi necessitano di un’umidità costante durante tutto l’anno e spesso richiedono annaffiature aggiuntive durante i periodi di calore elevato e/o siccità. Se il tuo albero non viene annaffiato a sufficienza, potrebbe non produrre abbastanza clorofilla, causando clorosi. 
Alcuni alberi di jacaranda possono tollerare il freddo occasionale (fino a 20 gradi Fahrenheit), ma generalmente questa specie non prospera in climi con frequenti temperature di congelamento. A loro piace molto il calore e l’umidità, ma possono essere vulnerabili alle scottature del tronco in aree con temperature elevate costanti.
Nutri il tuo albero di jacaranda ogni anno con un fertilizzante per alberi compatibile, ma fai attenzione a non dargli troppo azoto, che può impedire all’albero di fiorire. Se stai fertilizzando l’erba sotto l’albero, è probabile che l’albero stia già ricevendo molto azoto.
Il frutto dell’albero di jacaranda è un baccello marrone e rotondo secco che è largo da uno a tre pollici e si sviluppa tipicamente a fine estate. Per raccogliere i semi per il reimpianto, raccogli i baccelli direttamente dall’albero quando sono asciutti (i baccelli caduti a terra potrebbero non contenere semi). Immergere i semi in acqua per 24 ore, quindi posizionare i semi su un letto di terra in contenitori o vasi per piantine. Coprili con un sottile strato di terra e mantieni il terreno umido. I semi dovrebbero germogliare in circa due settimane. Puoi trapiantare le piantine dopo circa otto mesi di crescita.
I giovani alberi di jacaranda dovrebbero essere potati per formare un capo centrale (tronco principale) per forza e stabilità. Altrimenti, cerca di evitare di potare la tua jacaranda perché questo può costringerla a sviluppare ventose verticali che possono distorcere la forma dell’albero. La potatura stagionale dovrebbe essere limitata alla rimozione solo di rami spezzati o malati.

Lascia un commento