Come far crescere un cespuglio ardente

Il roveto ardente è un arbusto deciduo originario dell’Asia che è diventato popolare per i paesaggi del Nord America. L’arbusto denso, a gambo multiplo e arrotondato prende il nome comune dal suo fogliame autunnale rosso brillante. Piantato meglio in autunno o in primavera, il cespuglio ardente cresce a un ritmo moderato, aggiungendo circa un piede di crescita all’anno.
Piccoli fiori giallo-verdi sbocciano sulla pianta in tarda primavera, anche se non sono molto appariscenti, tuttavia, le bacche rosso-arancio che arrivano in autunno forniscono un ulteriore valore decorativo. In alcune zone il roveto ardente è considerato una specie invasiva, quindi è importante coltivarlo nel proprio paesaggio in modo contenuto e rispettoso.
Un cespuglio ardente può essere una bella caratteristica ornamentale per il tuo paesaggio, soprattutto grazie al sorprendente interesse visivo che fornisce ogni autunno. A causa di questo display accattivante, molti giardinieri li piantano da soli come accenti, ma possono anche essere raggruppati per formare una siepe o uno schermo per la privacy.
Il cespuglio ardente è un arbusto resistente e adattabile che può tollerare la maggior parte delle condizioni del suolo a meno che non siano molto bagnati con scarso drenaggio. Si diffonde facilmente in due modi: dalla fauna selvatica (tramite uccelli e altri animali che mangiano le bacche e “depositando” i semi) o sottoterra attraverso l’apparato radicale (spingendo verso l’alto i polloni). Se lasciato a se stesso, il roveto ardente può facilmente invadere il tuo giardino o il tuo paesaggio e alcuni stati, tra cui Massachusetts, Maine e New Hampshire, hanno vietato la vendita di roveto ardente a causa delle sue tendenze invasive. 
Pianta il tuo cespuglio ardente in un’area che riceve la piena luce solare, regalando alla pianta i raggi per almeno sei-otto ore al giorno. Nei climi più caldi, la boscaglia può sopportare un punto parzialmente ombreggiato, in particolare nelle ore pomeridiane più calde. Più luce solare riceve la pianta, più luminoso sarà il display del fogliame autunnale.
Sebbene possa adattarsi alla maggior parte dei tipi di terreno (oltre al terreno inzuppato con scarso drenaggio), il cespuglio ardente preferisce il terreno medio con un livello di umidità moderato. Favorisce anche un pH del terreno leggermente acido, ma crescerà anche in una miscela alcalina o neutra. La cosa più importante per la pianta è il drenaggio del terreno: troppa umidità può portare alla putrefazione delle radici.
Il cespuglio ardente è una pianta resistente alla siccità una volta stabilita e generalmente ha esigenze di irrigazione da basse a moderate. Innaffia come appropriato per il tuo clima, che dipenderà sia dalle precipitazioni che dai livelli di umidità nella tua zona. Quando innaffi il cespuglio ardente, punta la fonte d’acqua a livello del suolo o delle radici invece che dall’alto: questo metodo eviterà che le foglie del cespuglio si inzuppino e non si verifichino problemi fungini.
La crescita aggressiva del roveto ardente in molti climi, compresi gli stati meridionali fino al New England e in gran parte del Midwest, è una testimonianza dell’adattabilità della pianta a un’ampia gamma di condizioni di temperatura e umidità. C’è molto poco che devi fare per aiutare il tuo cespuglio ardente a prosperare se coltivato nelle zone di resistenza USDA appropriate, ma puoi pacciamare intorno al tumulo delle radici per mantenere fresche le radici della pianta nei climi più caldi.
Gli arbusti ardenti non avranno bisogno di ulteriori nutrienti una volta stabiliti, ma i giovani arbusti possono trarre beneficio dall’applicazione di fertilizzante liquido. Pianifica di nutrire il tuo cespuglio tre o quattro volte durante la sua stagione di crescita, da metà primavera a metà estate.
I componenti tossici (sostanze note come alcaloidi e cardenolidi) presenti in tutte le parti del roveto ardente colpiscono l’uomo, i cani, i gatti e i cavalli. Tuttavia, uccelli selvatici e roditori mangiano senza problemi le bacche di questa pianta. Non è comune per le persone o gli animali mangiare abbastanza della pianta da provocare una dose fatale, poiché il sapore è estremamente amaro. Tuttavia, le tossine possono causare sintomi gravi, specialmente nei bambini piccoli e negli animali.
Il risultato più comune del mangiare parte di un roveto ardente è un forte effetto lassativo dovuto agli alcaloidi, composti organici che possono influenzare i processi metabolici nel corpo. Inoltre, i cardenolidi sono composti che possono causare un ritmo cardiaco irregolare tra gli altri problemi cardiaci. I sintomi di avvelenamento potrebbero non essere evidenti per circa 12-24 ore dopo l’ingestione, quando le tossine sono state assorbite nel flusso sanguigno 
Fortunatamente, se desideri potare o rimuovere un cespuglio ardente sulla tua proprietà, non devi prendere alcuna precauzione per proteggere la tua pelle come faresti quando maneggi l’edera velenosa. Il roveto ardente è dannoso solo se ingerito. Se tu o il tuo animale sperimentate uno dei problemi seguenti, contattate immediatamente le risorse mediche o antiveleni adeguate.
Esistono varie cultivar di roveto ardente, di dimensioni e aspetto variabili. Loro includono:
Se desideri tenere sotto controllo la diffusione del tuo cespuglio ardente, elimina i polloni che escono dal terreno ogni volta che li trovi. Per fermare anche la diffusione attraverso i semi, raccogli a mano le bacche non appena si formano in autunno (il che significa sacrificare il loro valore ornamentale) e sigillale in un sacchetto per rifiuti da giardino in modo che non si diffondano grazie a una forte brezza o ad animali curiosi.
Per rimuovere completamente un cespuglio ardente che potrebbe essere indesiderabile sulla tua proprietà, taglia i rami fino a terra. Quindi, scava intorno ai bordi della zolla, facendo leva dal terreno. Cerca nel terreno eventuali radici rimanenti da rimuovere (possono ancora germogliare polloni se non li rimuovi), quindi riempi il buco con la terra e continua a guardare l’area per almeno un’intera stagione di crescita per eventuali segni di polloni. Se hai un piccolo cespuglio ardente, di solito sarà abbastanza facile completare la rimozione da solo, ma se hai un grande arbusto, potrebbero essere necessarie due persone per sollevare la zolla dal terreno.
È probabile che, se hai un cespuglio ardente nella tua proprietà, a un certo punto dovrai fare i conti con gli acari di ragno, che possono essere un grosso problema per la pianta. Se noti che la tua pianta si imbrunisce o muore rapidamente e hai già escluso altri colpevoli (come marciume radicale o malattie fungine), è probabile che la colpa sia degli acari. Dai un’occhiata alla tua pianta, tenendo gli occhi aperti per eventuali segni rivelatori come sottili ragnatele alle giunture dei rami.
Per sradicare la tua pianta dagli acari, puoi prima provare a far saltare il cespuglio con forti spruzzi d’acqua per rimuovere gli acari dalla pianta. Se ciò non funziona, tratta la pianta con sapone insetticida o olio per l’orticoltura, come l’olio di neem, fino a quando tutti i segni di infestazione non sono cessati.
Un altro problema che potresti incontrare con il roveto ardente è l’oidio, che apparirà come un soffice rivestimento grigio sulle foglie della pianta. Se presente, assicurati di rimuovere immediatamente tutti i rami o le foglie infette e di proteggere la nuova crescita con un fungicida.

Lascia un commento