Come far crescere un ciliegio dal seme?

I ciliegi sono una scelta meravigliosa per i coltivatori di frutta domestici. Hanno fiori vistosi e profumati in primavera e frutti deliziosi in tarda primavera e all’inizio dell’estate. Esistono molte varietà di ciliegi ornamentali e quasi altrettante varietà di ciliegi da frutto. Sebbene molti coltivatori di frutta nel cortile acquistino giovani alberi nei vivai, è certamente possibile coltivare un ciliegio dai semi. Questa è un’opzione molto meno costosa ed è persino sorprendentemente facile! Segui questi suggerimenti per ottenere alcune piantine di ciliegio sane che, con una corretta semina e manutenzione, un giorno daranno i loro frutti.
Per prima cosa dovrai determinare che tipo di ciliegio vuoi piantare. Amarene o dolci? Ciliegie rosse o amarene? Prima considera il tuo clima e la tua situazione in crescita. I ciliegi hanno bisogno di otto ore di sole al giorno per produrre frutti. Fanno meglio in un terreno ben drenato con un pH neutro. I ciliegi fanno parte del genere Prunus come pesche, nettarine e prugne. In quanto tali, possono essere coltivati ​​nel terreno senza dover testare i residui tossici, poiché qualsiasi residuo non si farà strada nel frutto.
Ti consigliamo di ottenere ciliegie locali fresche da cui raccogliere i semi, in modo da sapere che gli alberi che producono sopravviveranno nella tua zona di coltivazione agricola, nota anche come zona di rusticità delle piante USDA. I ciliegi generalmente vanno dalla Zona 5 alla 9.
Importante: usate ciliegie fresche locali! Non prendere le ciliegie del supermercato poiché potrebbero essere state refrigerate dopo la raccolta e la vitalità dei semi potrebbe essere compromessa.
Una volta che hai fatto il pieno di ciliegie (la parte divertente!), conserva alcuni semi e mettili in una ciotola di acqua tiepida. Lasciarli in ammollo per qualche minuto e pulirli delicatamente per eliminare eventuali pezzetti di polpa di frutta attaccati ad essi.
Quindi, stendi i semi su un tovagliolo di carta e lasciali asciugare per cinque giorni. Tienili in una zona relativamente calda, come un davanzale soleggiato. Dopo cinque giorni, metti i noccioli in un barattolo di vetro o in un contenitore di plastica per alimenti con un coperchio a chiusura ermetica. Poi andranno in frigorifero per dieci settimane. Questo è noto come stratificazione ed è necessario affinché i semi germinino; imita il periodo freddo dell’inverno quando i semi sono dormienti prima della primavera. Segna la data sul calendario in modo da non dimenticarli nel retro del frigorifero.
Trascorse le dieci settimane, togli i noccioli di ciliegia dal frigo e lascia che raggiungano la temperatura ambiente (ci vorranno circa tre ore). Puoi quindi piantarli in un piccolo contenitore con terriccio. Pianta due o tre fosse in ogni contenitore. Mettili in un luogo soleggiato e tienili annaffiati in modo che il terreno rimanga umido ma non bagnato.
Una volta che le piantine sono alte circa due pollici, allora resta la più alta. Tenere in un luogo soleggiato; se fuori fa più freddo di notte, tienili dentro in una finestra soleggiata. Lì rimarranno fino alla primavera, dopo che sarà passato il pericolo di gelate, quando potrai piantarli all’aperto. A quel punto le piantine dovrebbero essere alte qualche centimetro. Piantali a venti piedi di distanza e mantieni il sito protetto contrassegnandoli con pali o bastoni in modo che non vengano calpestati.
Puoi anche saltare la stratificazione all’interno e piantare i semi di ciliegia direttamente all’esterno in autunno, permettendo loro di attraversare un periodo freddo naturale in inverno. Potresti non far germogliare tanti semi, quindi piantane alcuni più di quanto desideri, in un punto del tuo giardino dove le piantine saranno al sicuro dai venti forti o dal traffico pedonale (trapianterai questi alberi più tardi quando avranno qualche pollici di altezza). Tieni d’occhio la loro comparsa in primavera. Avrai voglia di mettere un leggero strato di pacciame intorno a loro per trattenere l’umidità nel terreno. Trapiantare nel loro punto permanente quando sono alti 10-12 pollici.
Se hai problemi con i cervi o altri animali selvatici che mangiano piante, come conigli o marmotte marmotte, proteggi i giovani alberi da frutto in inverno. Avvolgersi liberamente nella tela a metà o nel tardo autunno è un buon modo (i cervi odiano masticare attraverso la tela) e lascia passare il sole e la pioggia. Rimuovere la tela prima della fioritura, all’inizio di aprile. Potresti volerlo fare ogni anno per i primi due o tre anni per proteggere la corteccia, poiché molte creature trovano gustosa la corteccia dei giovani alberi da frutto, specialmente in un inverno magro prima che appaia il fogliame primaverile. Le probabilità che questi giovani alberi raggiungano la maturità saranno molto migliori se riuscirai a impedire alla fauna selvatica di mangiarli.
Congratulazioni: hai dei ciliegi! Aspettati che inizino a dare i loro frutti entro sei o sette anni. Puoi ridurre il tempo per la fruttificazione se innesti una piantina di ciliegio su un ceppo di ciliegio esistente. Nel frattempo, leggi come potare e prenderti cura di loro e come risolvere eventuali problemi. Buona fortuna e assicurati di conservare una fetta di torta di ciliegie per me.

Lascia un commento