Come fare la pittura a gesso

L’aspetto piatto e gessoso della vernice a gesso e la consistenza setosa e vellutata possono aiutarti a trasformare i normali mobili in accattivanti opere d’arte che ricordano i pezzi d’antiquariato.
La vernice gesso è stata creata da Annie Sloan nel 1990. Tipi simili di vernici gessose o in stile gesso sono disponibili in forma premiscelata da aziende artigiane, nonché da importanti produttori di vernici come Behr e Valspar, inoltre, c’è The Spruce Best Home Chalky Finitura vernice. Ma puoi creare la tua pittura a gesso con pochi semplici ingredienti.
La vernice a gesso fai-da-te è creata da una base di vernice al lattice con un agente addensante aggiunto per conferire alla vernice la sua levigatezza e una struttura più elevata. Poiché l’agente addensante è bianco, è anche responsabile della produzione della tavolozza pastello alleggerita e distintiva della vernice a gesso. Hai solo bisogno di un vecchio frullatore, vernice in lattice per interni e un agente addensante come il carbonato di calcio o il gesso di Parigi.
Fai colorare la vernice al lattice per interni del colore desiderato in un negozio di vernici.
Ricorda che l’agente addensante schiarirà il colore, quindi potresti voler scegliere una vernice leggermente più scura del colore della vernice a gesso prevista.
Il carbonato di calcio è la polvere bianca che conferisce alla pittura a gesso la sua gessosità. È inodore, piatto e non tossico, tranne che in quantità concentrate. Il carbonato di calcio utilizzato nella pittura a gesso viene estratto dalla terra o talvolta estratto dall’acqua di mare.
Poiché il carbonato di calcio viene utilizzato per produrre vino e birra e come additivo per il calcio alimentare, è facilmente reperibile online o nei negozi di alimenti naturali. Cerca confezioni di carbonato di calcio puro in confezioni da almeno 1 libbra.
Il carbonato di calcio non è l’unico materiale che puoi usare come agente addensante. Uno dei preferiti è Plaster of Paris perché produce un rivestimento più spesso. A causa del suo tempo di presa rapido, Gesso di Parigi richiede di lavorare abbastanza velocemente. L’uso di acqua fredda nella gamma da 40 ° F a 50 ° F rallenterà la velocità di impostazione.
Un’altra alternativa al carbonato di calcio è il composto per cartongesso (polvere). Il composto del muro a secco è fatto di gesso, che si mescola bene con la vernice. Usa circa 4 tazze di vernice per circa 1/4 a 1/2 tazza di composto per cartongesso.
Versa la vernice nel misurino. Aggiungi 1 tazza di vernice al frullatore.
Aggiungere 4 cucchiai di carbonato di calcio al frullatore.
Accendi il frullatore al minimo. Frullare per uno o due minuti.
Se la vernice a gesso è troppo densa per essere spazzolata, aggiungi un cucchiaio o due di acqua alla volta, quindi mescola. Ripeti se necessario finché non hai abbastanza vernice.
Versa la vernice nel misurino. Aggiungi 3 tazze di vernice al frullatore.
Misura 1 tazza di Gesso di Parigi. Aggiungi questo al frullatore.
Misura 1 tazza di acqua fredda. Aggiungi l’acqua al frullatore.
Accendere il frullatore a bassa velocità e mescolare per uno o due minuti. Se il composto risultasse troppo denso aggiungete uno o due cucchiai d’acqua. Se è troppo sottile, aggiungete un cucchiaio di Plaster of Paris. Mescolare ancora fino a raggiungere la consistenza desiderata. Ripeti se necessario finché non hai abbastanza vernice.
Poiché la vernice a gesso ha una struttura così alta, è meglio applicarla in più strati. Gli strati spessi possono risultare grumosi e butterati.
Sebbene la cera sia di solito lo strato superiore per la vernice a gesso, potresti provare un rivestimento in poliuretano opaco. Perderai parte della consistenza setosa, ma la vernice avrà una superficie superiore più resistente.
Pennelli diversi producono effetti diversi. Una spazzola in nylon o poliestere a setole morbide creerà una superficie liscia con pochi segni di pennello. Un pennello per trucioli lascerà segni di pennello pesanti per un aspetto più anticato.
Il modo per creare profondità è utilizzare il metodo di difficoltà a due colori. Se si carteggia delicatamente solo una mano di vernice a gesso, si scopre il legno. Ma se hai due colori diversi, una leggera levigatura delle sezioni chiave espone lo strato inferiore. E quando il rivestimento inferiore è più scuro del rivestimento superiore, crei ancora più profondità.
Per i mobili, carteggiare leggermente i punti di contatto per replicare i segni di usura per un aspetto antico ancora più realistico. Per una sedia, dovresti levigare i bordi attorno al sedile, allo schienale e ai braccioli.