Come pulire e prendersi cura dei controsoffitti in quarzo

Quando i costruttori hanno iniziato a installare controsoffitti in pietra naturale in cucine e bagni nuovi e ristrutturati, i proprietari di case hanno adorato l’aspetto ma hanno esitato al livello di cura richiesto da alcune superfici in pietra. Ma non quelli che hanno scelto i controsoffitti in quarzo ingegnerizzato. Hanno ottenuto l’aspetto di design della pietra naturale che desideravano e la cura estremamente facile.
Quando si seleziona un piano di lavoro in quarzo, è importante fare la distinzione tra lastre di quarzite e quarzo ingegnerizzato. Entrambi sono resistenti e di facile manutenzione, ma uno, la quarzite, deve essere sigillato e richiuso regolarmente come il granito.
La quarzite si forma quando l’arenaria contenente minerali di quarzo è esposta a calore e pressione elevati all’interno della crosta terrestre. Il quarzo ingegnerizzato viene prodotto in una fabbrica combinando cristalli di quarzo di dimensioni casuali con resine e, occasionalmente, pigmenti colorati per formare una lastra. Il prodotto finito è al 93% di quarzo e al 7% di resina e non richiede sigillatura per evitare macchie.
I controsoffitti in quarzo ingegnerizzato sono non porosi, resistenti a muffe e funghi e impermeabili ai batteri che causano odori. Un aspetto negativo del prodotto è che il colore sbiadisce se esposto a una luce solare intensa e diretta per lunghi periodi.
I piani di lavoro della cucina devono essere puliti dopo ogni sessione di preparazione dei pasti e le fuoriuscite devono essere ripulite il prima possibile. I ripiani del bagno devono essere puliti quotidianamente con un panno morbido o un panno disinfettante.
Una pulizia più approfondita dovrebbe essere eseguita settimanalmente per rimuovere l’accumulo di grasso in cucina e gli eventuali schizzi secchi sia in cucina che in bagno.
Mescola una soluzione di quattro tazze di acqua calda e un cucchiaino di detersivo per piatti.
Immergi una spugna non abrasiva o un panno morbido nella soluzione saponosa. Usando un movimento circolare, pulire ogni area della superficie del piano di lavoro. Prestare attenzione alle aree vicino al piano cottura che potrebbero presentare schizzi o accumuli di grasso. Non dimenticare di sollevare piccoli elettrodomestici o accessori e pulire sotto di essi.
Dopo aver pulito un’area, sciacquare la spugna con acqua pulita e strofinare rapidamente l’area per rimuovere eventuali residui di sapone. Lascia che il piano di lavoro si asciughi all’aria.
Se il cibo è stato lasciato asciugare, posizionare un tovagliolo di carta bagnato sull’area per ammorbidire il residuo duro. Se qualcosa è veramente bloccato, usa un raschietto di plastica flessibile per sollevare delicatamente la materia dalla superficie del quarzo. Non utilizzare un raschietto metallico perché potrebbe danneggiare la finitura. Una volta che il cibo bloccato è sparito, pulisci il bancone come al solito.
Dopo aver trattato ogni tipo di macchia, pulire il piano di lavoro come di consueto con acqua e sapone.
Se le superfici in quarzo ingegnerizzato non sono state pulite regolarmente o abusate, possono perdere la loro lucentezza. Una pulizia accurata con un detergente per vetri o un detergente multiuso per superfici di solito ripristina la brillantezza.

Lascia un commento