Come pulire i gioielli placcati in oro

Non è tutto oro quel che luccica, almeno non è oro massiccio. Molte collane, bracciali e anelli alla moda sono placcati in oro per soddisfare i desideri estetici dei consumatori, ma mantenere i gioielli più convenienti.
I gioielli in oro sono spesso venduti come oro massiccio, riempiti d’oro o placcati in oro.
L’oro puro (24 carati) è un metallo morbido che può essere facilmente graffiato. Quindi, la maggior parte dei gioielli in “oro massiccio” è oro a 18 carati, 14 carati o 10 carati che è stato mescolato con altre leghe o metalli per aumentare la durezza e la durata.
I gioielli pieni d’oro hanno uno strato d’oro legato a pressione su un altro metallo. Lo spessore dello strato si riflette solitamente nel prezzo di vendita dei gioielli, ma la maggior parte dei pezzi è abbastanza resistente da essere indossata quotidianamente fino a 30 anni.
Il tipo meno costoso di gioielli in oro, placcato in oro, è realizzato con uno strato molto sottile d’oro aderito a un metallo di base come argento o rame utilizzando elettricità o prodotti chimici. Lo strato può essere sottile da 1/1000 a 3/1000 di pollice. La placcatura in oro è una buona scelta per un gioiello alla moda che verrà indossato solo per un breve periodo. Alla fine, le molecole di metallo di base si trasferiranno nel sottile strato d’oro rompendolo e causandone l’appannamento e l’asportazione.
Anche se il tuo pezzo preferito è placcato in oro, puoi comunque mantenerlo al meglio il più a lungo possibile con una pulizia adeguata.
I gioielli placcati in oro devono essere puliti con un batuffolo di cotone umido o un panno in microfibra dopo ogni utilizzo per rimuovere macchie e sporco superficiale. Una pulizia più accurata dovrebbe essere eseguita dopo l’esposizione a cloro, alcol, acidi e composti di zolfo che causano l’ossidazione dei metalli di base.
Per rimuovere l’unto dal corpo e lo sporco, usa un batuffolo di cotone umido, un panno in microfibra o un panno per gioielli per pulire i gioielli placcati in oro dopo ogni utilizzo. Lasciare asciugare all’aria prima di riporre.
Se i gioielli hanno sporco visibile o sono appiccicosi, dovrebbero essere puliti con una soluzione saponosa calda. In una piccola ciotola, mescola una tazza di acqua tiepida e due o tre gocce di detersivo per piatti.
A meno che i gioielli non abbiano abbellimenti come pietre preziose, perle o smalti, mettili nella soluzione detergente e lasciali in ammollo per circa 10 minuti. Pulisci solo uno o due pezzi alla volta per evitare graffi.
Per i pezzi intagliati in modo complesso, usa un batuffolo di cotone per rimuovere lo sporco dalle piccole fessure. Non usare mai un oggetto appuntito come un coltello o una graffetta per rimuovere lo sporco perché possono graffiare la placcatura in oro.
Quando il pezzo è pulito, sciacquare i gioielli in acqua tiepida. Asciugare con un panno morbido e privo di lanugine e lucidare delicatamente per restituire la brillantezza.
Se i tuoi gioielli placcati in oro sono impreziositi da pietre preziose o semipreziose, è meglio evitare di inzuppare i pezzi. Su alcuni gioielli placcati in oro meno costosi, gli abbellimenti vengono semplicemente incollati e l’ammollo può allentare la colla. Invece di ammollo, usa un batuffolo di cotone imbevuto di detersivo per piatti e soluzione acquosa per pulire i pezzi. Strofinare delicatamente e poi risciacquare, asciugare e lucidare.
Se hai usato dentifricio, smalto per argento o un altro detergente e i gioielli sembrano opachi, mescola il detersivo per piatti e la soluzione di acqua calda e immergi i gioielli per cinque minuti. Utilizzare un panno di cotone morbido per rimuovere la pellicola lasciata dai detergenti. Strofinare delicatamente per evitare di rimuovere l’oro!
Se è successo il peggio e la placcatura in oro si è consumata in modo che il metallo di base sia esposto, puoi far riplaccare i gioielli. Consultare un gioielliere rispettabile sui costi e sulla fattibilità della riplaccatura del pezzo. È difficile riplaccare le catene e il gioielliere deve essere esperto nella preparazione della superficie metallica di base di qualsiasi pezzo prima della riplaccatura.

Lascia un commento