Come pulire la tappezzeria del divano?

Il tuo divano è uno dei mobili più usati e abusati della tua casa. A volte funge da letto, tavolo da pranzo, rifugio per animali domestici e parco giochi. Tutta questa attività lascia molte macchie e sporcizia invisibile come acari della polvere, batteri e funghi.
Dai un’occhiata dura al tuo divano. Probabilmente è il momento di dargli una bella ripulita.
A partire dal 1969, i produttori di mobili hanno iniziato ad aggiungere un’etichetta per aiutarti a determinare il modo migliore e più sicuro per pulire la tappezzeria. Prenditi il ​​tempo necessario per cercare l’etichetta sotto il divano o i cuscini e segui le linee guida per la pulizia.
Questi tessuti possono essere puliti con solventi detergenti a base d’acqua.
Utilizzare solo un lavaggio a secco o un solvente privo di acqua per rimuovere macchie e sporco. L’uso di questi prodotti chimici richiede una stanza ben ventilata e senza fiamme libere come caminetti o candele.
Questi tessuti per tappezzeria possono essere puliti sia con prodotti a base d’acqua che a base di solventi.
Quando vedi la “X” evita qualsiasi tipo di detergente. Questi tessuti devono essere puliti solo con l’aspirapolvere o da un professionista. Qualsiasi tipo di prodotto per la pulizia della casa può causare macchie e restringimento.
Se hai trovato un tag con il codice di pulizia, sei un passo avanti. Se non è presente alcun tag, sarà necessario eseguire alcuni test in un’area poco appariscente per vedere come reagisce il tessuto quando viene trattato. Un consiglio che ti sarà utile è quello di NON saturare MAI eccessivamente il tessuto con l’umidità. Troppa acqua può causare la formazione di muffe e funghi nei cuscini che è quasi impossibile rimuovere.
Una pulizia profonda del divano richiederà tre passaggi. Mentre dovresti passare l’aspirapolvere sul divano ogni settimana, la rimozione delle macchie e la pulizia generale della tappezzeria dovrebbero essere eseguite ogni trimestre o secondo necessità.
Una delle cose migliori che puoi fare per migliorare la pulizia del tuo divano, indipendentemente dallo stile o dal tipo di rivestimento, è aspirarlo bene settimanalmente. Mentre un aspirapolvere portatile leggero funziona bene per raccogliere le briciole di patatine, è davvero necessario utilizzare un aspirapolvere con più aspirazione per ottenere le cose davvero schifose.
Scegli un aspirapolvere con filtro HEPA per catturare quanta più polvere e allergeni possibile come peli di animali domestici. Per combattere davvero batteri, virus, cimici e acari della polvere, usa un aspirapolvere con luce UV come il Raycop RN. La luce UV uccide i trasgressori, li risucchia e li intrappola in un doppio sistema di filtraggio.
È importante esaminare ogni centimetro del rivestimento. Non dimenticare i lati inferiori e lo schienale del divano anche se appoggiato a un muro e mai toccato dall’uomo. La polvere aderisce ovunque!
Usa lo strumento per fessure per andare in profondità tra i cuscini e il telaio del divano. Potresti trovare solo una piccola fortuna. Se il tuo divano ha i cuscini rimovibili, rimuovili e aspira entrambi i lati.
E, se ti senti davvero ambizioso, con l’assistenza, inclina il divano e aspira il fondo del pezzo. (È anche un buon momento per pulire davvero il pavimento sottostante.)
Prima di poter pulire l’intera tappezzeria, dovresti affrontare eventuali macchie specifiche.
Se le macchie sono liquide e fresche, asciuga quanta più umidità possibile con della carta assorbente. Per cibi solidi come la maionese o il formaggio appiccicoso, usa il bordo di un coltello smussato o il bordo di una carta di credito per rimuovere quanto più possibile la macchia. Non strofinare mai l’area perché spinge solo la macchia più in profondità nelle fibre del tessuto. Per i solidi secchi, utilizzare una spazzola a setole morbide per allentare la materia secca.
Se la tappezzeria può essere pulita con un detergente a base d’acqua, mescolare un quarto di tazza di detersivo per piatti e una tazza di acqua calda in una piccola ciotola. Usa uno sbattitore elettrico o una frusta per creare della schiuma.
Immergi una spugna nella schiuma e strofina via la macchia. Continua a spostarti su un’area pulita della spugna mentre la macchia viene trasferita.
Terminare immergendo la spugna o un panno in microfibra in acqua pulita per asciugare l’eventuale soluzione detergente. Questo “risciacquo” è molto importante perché qualsiasi detersivo rimasto nelle fibre può effettivamente attirare più sporco. Lascia che l’area si asciughi completamente all’aria, lontano dalla luce solare diretta o dal calore.
Se la tappezzeria richiede un solvente per lavaggio a secco, seguire le indicazioni sull’etichetta del prodotto.
Se il tuo divano ha bisogno di una pulizia generale, dopo aver passato l’aspirapolvere, puoi seguire sostanzialmente gli stessi passaggi della rimozione delle macchie.
Per la pulizia generale, mescolare una soluzione detergente meno concentrata di detersivo per piatti e acqua calda. Mescola solo un cucchiaino di detersivo per piatti per un litro di acqua calda.
Utilizzare una spugna o un panno in microfibra imbevuto di soluzione e strizzato appena umido per pulire ogni superficie. Lavora in piccole sezioni alla volta ed evita di bagnare componenti metallici come bottoni, bottoni automatici e gambe del telaio. Ciò può causare macchie di ruggine difficili da rimuovere.
Prosegui con una spugna fresca o un panno imbevuto di acqua naturale. Terminare tamponando con panni asciutti per assorbire l’umidità. Puoi usare una ventola di circolazione per accelerare l’asciugatura, ma evita il calore diretto come un asciugacapelli.

Lascia un commento