Come rimuovere le macchie di caffè dal tappeto?

I principi base della rimozione delle macchie che usi per i vestiti di solito funzionano anche sulla moquette, e questo è il caso delle macchie di caffè. È meglio agire rapidamente e asciugare la macchia con un panno pulito o della carta assorbente. L’idea è di rimuovere quanto più liquido di caffè possibile prima di attaccare la macchia. Se trascuri la macchia per un po’ o scopri una vecchia macchia di caffè, non preoccuparti. Dovresti essere in grado di eliminare lo scolorimento, ma potrebbero essere necessari alcuni tentativi. La buona notizia è che non sei sotto pressione, quindi puoi fare il pieno di una tazza di caffè fresca per ottenere un po’ di energia per affrontare il tappeto.
Preparati per un po’ di lavoro in più se hai un tappeto a pelo lungo. Più lunga è la fibra del tappeto, più difficile può essere la rimozione delle macchie. Per le fibre più lunghe, assicurati di tamponare completamente e limitare la quantità di liquido che metti nel tappeto. L’uso di un ventilatore può aiutare ad asciugare completamente il tappeto.
Prova qualsiasi soluzione detergente o smacchiatore su un punto nascosto del tappeto per assicurarti che non danneggi il colore. Per i tappeti con lana, misto lana o altre fibre naturali, l’ammoniaca e alcuni smacchiatori possono togliere il colore o danneggiare le fibre. Puoi anche chiedere consigli ai produttori di tappeti.
Usa un panno bianco pulito per asciugare quanto più caffè possibile. Continua a premere nuove sezioni pulite del panno sulla macchia finché il caffè non si trasferisce più sul panno. Lavorare sempre dall’esterno della macchia di caffè verso il centro, per evitare che la macchia si diffonda. È anche importante non strofinare il tappeto, che può danneggiare le fibre; utilizzare un movimento assorbente o pressante senza strofinare.
Versa una piccola quantità di acqua fredda sulla macchia di caffè. Usa un nuovo panno bianco pulito per asciugare tutto il liquido. Potrebbe essere necessario ripetere questo processo almeno due volte, a seconda di quanto caffè è caduto sul tappeto. Non saturare eccessivamente il tappeto. Stai cercando di diluire il caffè ma riesci comunque ad assorbirlo con il panno.
Applica il tuo smacchiatore preferito per tappeti, seguendo le istruzioni del prodotto. Fai attenzione a non applicare troppo smacchiatore, poiché i suoi residui nel tappeto possono attirare più sporco a lungo termine. Lascia che il tappeto si asciughi completamente, quindi aspira il tappeto per eliminare le fibre.
Tieni d’occhio l’area interessata per un po’ per vedere se la macchia ricompare. Questo di solito significa che la macchia originale è stata assorbita più profondamente di quanto non sembrasse originariamente, o che non è stato cancellato abbastanza liquido dal tappeto durante il processo di rimozione della macchia. Il liquido raggiunge la superficie e forma un anello attorno all’area macchiata. Ripeti i passaggi di rimozione delle macchie, stendendo un asciugamano sulla zona bagnata e posizionandoci sopra un peso pesante per far assorbire quanto più liquido possibile.
Se la macchia è persistente o scopri una vecchia macchia di caffè essiccato, bagna prima la macchia con un po’ d’acqua. Se sai che il tuo tappeto non è di lana o misto lana, puoi provare a mescolare un cucchiaio di ammoniaca con una tazza d’acqua. Asciuga delicatamente la soluzione di ammoniaca sul tappeto e attendi da tre a cinque minuti. Quindi, alternare l’asciugatura con acqua e l’asciugatura con un asciugamano asciutto per risciacquare e asciugare il tappeto. Termina tamponando con un asciugamano asciutto e lasciando asciugare completamente il tappeto.
Se il tuo tappeto è di lana o misto lana, o se non sei sicuro del tipo, mescola tre gocce di un detersivo per piatti delicato con una tazza d’acqua. Spugna questa soluzione sul tappeto, quindi alterna la tamponatura con acqua e un panno asciutto. Lascia asciugare il tappeto.