Come sbarazzarsi delle mosche in casa

Poche cose sono più fastidiose delle mosche domestiche che interrompono un pasto al coperto o un incontro sociale con il loro insistente sciamare intorno al tavolo da pranzo o atterrare sui bicchieri delle bevande. Puoi controllare le mosche indoor in una certa misura con una routine continua di colpirle con uno scacciamosche, ma controllare veramente le mosche indoor richiede non solo di ucciderle, ma anche di bloccare i loro punti di ingresso a casa tua ed eliminare le fonti di cibo e le aree di riproduzione che attirano le mosche in primo luogo.
Altri tipi di mosche hanno comportamenti diversi che non sono altrettanto antigienici, quindi è la comune mosca domestica che rappresenta un notevole rischio per la salute insieme alla sua capacità di irritarci.
Un controllo efficace comporta una serie di sforzi per uccidere le mosche esistenti, combinati con l’eliminazione delle fonti di cibo che le mosche bramano. Le mosche entrano in casa non perché godono della compagnia umana, ma perché la casa offre loro fonti quasi illimitate di cibo e umidità.
Il ciclo di vita della mosca comune è tanto semplice quanto rapido. Le mosche femmine adulte depongono 75 o più uova su o in qualsiasi materiale organico in decomposizione, che può includere qualsiasi cosa, da una piccola fuoriuscita di cibo nell’angolo di una cucina, a feci di animali domestici in una lettiera, a una carcassa di coleottero morto nel ripostiglio . In appena due giorni, queste uova si schiudono in piccole larve bianche, che comunemente conosciamo come vermi. I vermi si nutrono del materiale organico in cui si schiudono e nel giro di pochi giorni completano il loro ciclo pupale e producono un’altra generazione di mosche adulte.
La chiave per interrompere il ciclo delle mosche domestiche, quindi, è eliminare il materiale organico in cui le mosche depongono le uova. Una casa disordinata è spesso una casa afflitta da mosche domestiche, mentre una casa perfettamente pulita può subire solo la mosca occasionale che si intrufola attraverso una porta o una finestra aperta.
Non c’è altro modo per dirlo: se vuoi eliminare le mosche, devi mantenere la tua casa pulita e ordinata e, soprattutto, libera da cibo versato e altro materiale organico dove le mosche depongono le uova. Le mosche domestiche sono talvolta chiamate mosche sporche per una buona ragione: il decadimento è l’habitat preferito per queste mosche. Oltre al materiale organico su cui nutrirsi e riprodursi, le mosche richiedono anche umidità, quindi cerca di eliminare l’umidità nella tua casa.
Sbarazzarsi delle mosche esistenti in casa si ottiene meglio con una combinazione di ucciderle con uno scacciamosche e intrappolarle.
Potresti pensare che non ci sia una particolare abilità nell’usare uno scacciamosche, ma avrai più successo se aspetti che una mosca si poggi su una parete o una finestra, ti avvicini lentamente con lo scacciamosche, quindi colpisci con un colpo improvviso di il tuo polso. Oscillare dalla spalla o cercare di colpire una mosca mentre sta volando ha raramente successo. Uno scacciamosche non dovrebbe mai essere usato vicino alle aree di cibo e dovrebbe essere disinfettato dopo ogni utilizzo.
Sono disponibili una varietà di trappole per mosche commerciali. Molti di questi utilizzano un contenitore sigillato con un deflettore centrale, attraverso il quale entrano le mosche mentre cercano di raggiungere un’esca a feromoni. Puoi anche creare la tua esca semplicemente mescolando zucchero o melassa con acqua. Una normale bottiglia di plastica piena di acqua zuccherata è una trappola per mosche fatta in casa abbastanza buona.
Puoi anche acquistare carta adesiva o strisce di vario genere per intrappolare le mosche. Appesi in aria o applicati alle finestre, questi prodotti intrappoleranno le mosche che si posano su di essi.
Although many people think of chemical insecticides first for any pest control, chemical control should be avoided if possible. Through overuse, the common housefly has gradually developed resistance to many chemicals, which means that increasingly heavy applications are necessary to kill them. While pesticides may make some sense outdoors, it’s best to avoid them indoor spaces whenever possible.
Traditional pesticides are comprised of various toxic chemicals, and despite manufacturers’ assurances that they pose no human health risk, the Centers for Disease Control and Prevention note that all pesticides will pose hazards if they are overused or used contrary to label directions. E in nessun caso dovresti mai usare un outdoor pesticida per controllare mosche o altri insetti in un ambiente interno.
Another means of using pesticides is for indoor residual spraying (IRS), which involves spraying surfaces with an insecticide that remains in place and kills insects that contact the surfaces for several weeks or even months afterward. This is a strategy most often employed in regions where malaria-carrying mosquitoes are common, and it is not a good method for controlling nuisance houseflies.
Houseflies are extremely prevalent insects that are found in virtually every part of the world where organic material exists and where conditions are right for decay. Ecologically, flies serve a valuable function by laying eggs that develop into maggots that consume and break down dead organic material such as carrion.
Humans are an inherently messy species, and thus house flies are present almost everywhere humans live.
Preventing indoor houseflies is largely a matter of blocking their entry into the home from outdoors at the same time you make efforts to clean up organic material that offers them food and breeding opportunities.
Consider these means of exclusion to eliminate the ways that flies can get into the home:
Fruit flies (Drosophila melanogaster) are extremely small (1/10 inch) flying insects that selectively lay their eggs in decaying fruit and certain other food, such as mushrooms. While it can be disconcerting when a small swarm of fruit flies suddenly appears around a bowl of fruit or bunch of bananas, it should bother you less than a housefly infestation. Fruit flies essentially harmless and they do not spread disease as do ordinary houseflies.
Houseflies typically live no more than about 30 days, but because they reproduce so fast, an indoor infestation may be nearly perpetual provided conditions are right.
Unlike mosquitoes or horseflies, both of which are blood feeders, the ordinary housefly does not have the mouthparts necessary to inflict bites. However, there are other flies of similar sizes, such as the stable fly that can inflict painful bites.
Houseflies are one of the more serious carriers of disease, largely because of their fondness for decaying organic material such as feces. The National Environmental Health Association (NEHA) identifies several diseases can be spread by the common housefly, including cholera, shigellosis, E. coli, and typhoid fever.

Lascia un commento