I conigli di fiori non mangiano

I coniglietti possono sembrare carini, ma considera questo: le lepri nascono con una folta chioma e gli occhi aperti, e trascorrono solo un giorno nel nido prima che inizino a cercare cibo. I silvilago sono meno precoci ma possono trascorrere l’intera vita vivendo (e riproducendosi) in un cortile di periferia. Durante la loro vita, i conigli graviteranno verso le loro piante fiorite preferite durante la stagione di crescita, assaporando viole del pensiero e tulipani in primavera, facendo spuntini con impatiens, ortensie di foglie di quercia e gigli ibridi in estate e celebrando un raccolto autunnale di astri a settembre e settembre. Ottobre. 
Mentre i conigli, come i cervi, hanno appetiti adattabili durante i periodi di bisogno, tendono ad evitare piante con fogliame o crescita pelosa, amara, speziata, ruvida, legnosa, spinosa o tossica. Ecco sette piante da fiore che potrebbero mandare i tuoi conigli alla ricerca di pascoli più verdi. 
Le piante e i fiori di colombina possono sembrare delicati, ma i conigli evitano questi fiori perenni resistenti. Le aquilegie prosperano negli stessi ambienti in cui spesso si divertono i conigli, compresi i giardini alpini e i giardini boschivi parzialmente ombrosi. Le piante di colombina sono piante perenni di breve durata, ma le tue piante si semineranno da sole in modo non aggressivo per creare una bella colonia ogni anno.
All’inizio della primavera, i conigli si cibano di prelibatezze a fioritura precoce come il croco, quindi cosa può fare un giardiniere senza fiori? Fortunatamente, l’elleboro, o giustamente chiamato rosa di Natale, è un’alternativa molto longeva e dalla fioritura molto precoce che i conigli evitano. Molti elleboro vecchio stile sono modesti nel loro spettacolo floreale primaverile in quanto hanno fioriture rivolte verso il basso in tonalità fangose ​​di crema delicata, verde o marrone rossastro, ma le cultivar ibride più recenti come “Amber Gem” sfoggiano fioriture più grandi, petali arruffati e vibranti tonalità rosa o oro. 
Gli ibridi di peonia sono raramente infastiditi dai conigli, ma le peonie arboree sono spesso esplorate dai conigli, quindi scegli attentamente i tuoi esemplari se i conigli sono un problema nel tuo paesaggio. Se non sei sicuro di quale tipo di peonia stia crescendo nel tuo giardino, osserva la forma invernale della pianta: le peonie erbacee muoiono a terra, mentre le peonie arboree mantengono gli steli legnosi fuori terra. Entrambi i tipi possono vivere per decenni, quindi se hai già una peonia arborea nel tuo giardino che stai cercando di salvare, vale la pena erigere un recinto di esclusione di rete metallica attorno alla pianta.
Pianta le bocche di leone in pieno sole in un terreno ricco con un buon drenaggio. Sebbene venduti insieme alle annuali, le bocche di leone possono tornare nelle zone 5 e più calde con un pacciame protettivo.
I conigli evitano tutti i tipi di piante di salvia, poiché gli oli volatili contenuti nel fogliame agiscono come repellenti naturali per gli animali. Inoltre, le foglie di salvia russa hanno una consistenza sfocata e dura che i conigli trovano poco attraenti. 
Le piante di salvia russa sono una scelta ideale per qualsiasi confine perenne a bassa manutenzione. Piantali in pieno sole e terreno medio, e aspettati di vedere bacchette di fiori amichevoli dalle api dall’inizio dell’estate fino all’autunno. Le piante di salvia russa non hanno bisogno di deadheading o concimazione per funzionare per molti anni nel tuo paesaggio. 
Mentre i conigli adorano cenare con gli impatiens, passeranno accanto alla pianta simile alla vinca, con le sue foglie coriacee e gli steli duri. Inoltre, le piante di vinca non sono infastidite dai problemi di malattia che hanno afflitto gli impatiens in molti giardini. 
Pianta fiori annuali di vinca in pieno sole per garantire piante vigorose e abbondanti fioriture. Le piante di Vinca non richiedono deadheading e sono fiori resistenti alla siccità, ma mostreranno le sue migliori fioriture con un’applicazione di fertilizzante a lenta cessione al momento della semina. 

Lascia un commento