passero domestico

I passeri domestici maschi e femmine hanno un aspetto nettamente diverso. I maschi hanno mento e pettorina neri, guance bianche e berretto e nuca color ruggine. Il nero sul mento e sul petto può variare ampiamente, con i maschi più anziani e più dominanti che mostrano un nero più esteso. Le parti inferiori sono grigio pallido e il dorso e le ali mostrano striature marroni e nere. La groppa è grigia. I maschi hanno anche una singola barra alare bianca. Le femmine sono più semplici, con un ampio sopracciglio camoscio e striature marroni e camoscio sulle ali e sul dorso. Su entrambi i sessi, le gambe e i piedi sono pallidi e gli occhi sono scuri. Nel complesso, sia i maschi che le femmine hanno un aspetto tozzo. I giovani assomigliano alle femmine adulte ma con segni meno distintivi e un sopracciglio meno definito.
I passeri domestici possono essere molto vocali in grandi gruppi, ma sono spesso più silenziosi quando isolati. Le loro chiamate includono un svolazzante “pig” e rapidi suoni di chiacchiere. I giovani uccelli possono usare una varietà di dolci richiami per attirare l’attenzione dei genitori nel nido.
I passeri domestici furono introdotti per la prima volta in Nord America nel 1850 nel tentativo di controllare i parassiti degli insetti, ma lo sforzo fallì perché questi uccelli mangiano principalmente cereali e la loro popolazione crebbe rapidamente grazie all’agricoltura estensiva durante quel periodo di tempo. A causa dell’allevamento rapido e prolifico e delle abbondanti scorte di cibo, i passeri domestici sono diventati uno degli uccelli più diffusi nel Canada meridionale, negli Stati Uniti continentali, in Messico e in America centrale. Sono altamente adattabili agli habitat urbani, suburbani e agricoli, ma raramente si trovano lontano dall’abitazione umana. In tutto il mondo, questi uccelli sono comuni anche in tutta Europa, Russia e Medio Oriente, compresa l’India, sebbene il loro numero stia diminuendo in gran parte della loro gamma nativa nel Vecchio Mondo.
I passeri domestici generalmente non migrano, ma possono diventare nomadi quando cercano fonti di cibo. Dove il cibo rimane abbondante, anche nelle mangiatoie del cortile, questi uccelli si trovano tutto l’anno.
I passeri domestici si riuniscono in grandi stormi per nutrirsi e posarsi, e le colonie di uccelli possono essere costituite da diversi stormi familiari. Questi uccelli possono diventare aggressivi nei confronti di altri uccelli che si nutrono nelle vicinanze e sono audaci con gli umani.
Questi uccelli sono generalmente granivori e mangiano principalmente semi e cereali. Quando le loro fonti di cibo preferite sono meno abbondanti, assaggeranno una vasta gamma di altri alimenti, tra cui frutta, strutto e insetti. In genere si nutrono a terra, saltellando e graffiando con i piedi, o saltellando su alberi e cespugli mentre cercano insetti.
Essere così abituati agli umani ha reso i passeri domestici intraprendenti nel trovare scorte di cibo uniche. Sono stati visti ispezionare le griglie delle auto alla ricerca di insetti e si nutriranno nelle fattorie alla ricerca di semi e cereali versati, anche raccogliendo mucchi di sterco di cavallo o di mucca. Visiteranno anche cumuli di compost e altre opzioni uniche quando cercano cibo.
I passeri domestici sono generalmente monogami e costruiscono nidi voluminosi nelle fessure del tetto, nei nidi e nelle cavità naturali degli alberi, oppure possono cacciare altri uccelli dai nidi. Il nido è solitamente composto da erba, ramoscelli, paglia, erbacce, piume e materiale simile, ma non verrà riutilizzato per ulteriori covate.
Questi uccelli depongono uova di forma ovale di colore verde chiaro o bluastro con piccoli punti scuri. La passera domestica incuba una covata di 4-6 uova per 14-18 giorni, quindi entrambi i genitori rigurgitano il cibo per i nidiacei per 14-18 giorni fino a quando i giovani uccelli lasciano il nido. A seconda del clima, le coppie di passeri domestici accoppiati possono allevare 2-3 covate all’anno, con covate multiple più comuni nelle aree con climi miti.
Sebbene questi passeri non siano considerati minacciati o in pericolo in tutto il mondo, stanno vivendo vari gradi di declino della popolazione nella loro area nativa. Fornire siti di nidificazione adeguati, fonti di cibo e acqua pulita, oltre a scoraggiare i gatti selvatici, è essenziale per proteggere i passeri domestici, in particolare nelle aree urbane. Diverse organizzazioni di conservazione in Europa e in India stanno compiendo sforzi speciali per promuovere la conservazione dei passeri domestici, inclusa l’offerta di suggerimenti per fornire le migliori case per uccelli, alimenti preferiti e altre necessità per proteggere questi uccelli.
Per molti birders da cortile, in particolare in Nord America, la sfida non è attirare i passeri domestici, ma piuttosto tenerli lontani perché sono così abbondanti e aggressivi e possono spiazzare altri uccelli come gli uccelli azzurri e i martini viola. I passeri domestici arriveranno facilmente alle piattaforme o alle mangiatoie a tramoggia che offrono semi misti, semi di girasole o mais spezzato e spesso nidificano lungo le grondaie delle case.
Questi uccelli sono tra i più facili da trovare per gli appassionati di birdwatching, specialmente nelle aree urbane e suburbane. I passeri domestici sono comunemente visti intorno agli edifici, in particolare negozi di alimentari, scuole, complessi di uffici e altre aree che potrebbero non offrire un habitat adatto per altre specie. Anche se ci sono solo pochi alberi o cespugli sparsi, tuttavia, i passeri domestici possono farne uso.
I passeri domestici sono solo uno dei tanti piccoli uccelli marroni che vengono spesso chiamati “piccoli lavori marroni” perché possono essere difficili da distinguere a prima vista. Il fringuello domestico viene spesso confuso con il passero domestico e gli amanti degli uccelli vorranno anche conoscere altri passeri nordamericani e uccelli simili per essere in grado di distinguere tra passeri e fringuelli. E non dimenticare di dare un’occhiata a tutti i nostri altri profili di uccelli dettagliati per saperne di più su tutte le tue specie preferite!

Lascia un commento