Profilo della pianta di iris barbuto

All’interno dell’ampia categoria del popolare gruppo dell’iride barbuta, ci sono anche sottocategorie: barbuto alto, barbuto intermedio, barbuto corto, barbuto in miniatura e barbuto bordato. La principale caratteristica distintiva di queste sottocategorie è la loro statura, anche se variano leggermente nel tempo di fioritura.
Il genere iris deriva il suo nome dalla dea greca dell’arcobaleno, poiché le iris sono disponibili in tutti i colori dell’arcobaleno e poi in alcuni, offrendo bizzarre tonalità nere e marroni per coloro che desiderano qualcosa di diverso nei loro progetti di giardino. Il gruppo dell’iride barbuta è tra i più diversi, un fatto che deve alla lunga storia di questa pianta.
Il più popolare degli iris, gli iris barbuti sono facili da coltivare a condizione di piantarli in un luogo soleggiato con terreno ben drenato. Pianta le iris a fine estate, quando hanno finito di crescere attivamente. Un importante punto di partenza delle iris in crescita rispetto ad altre piante perenni: non amano il pacciame. I pacciami (così come la semina profonda) incoraggiano i rizomi a sviluppare la putrefazione, quindi lascia che il terreno rimanga nudo. Piante distanziate di almeno 12 pollici l’una dall’altra per evitare la necessità di frequenti divisioni.
Gli iris hanno bisogno di pieno sole per prosperare. Gli iris in piena ombra producono meno fioriture e possono soffrire di un aumento delle malattie.
I terreni argillosi pesanti non funzionano bene per la coltivazione dell’iris, ma i terreni sabbiosi o ghiaiosi sono eccellenti. Se il tuo terreno nativo è pesante, puoi piantare iris in letti rialzati per aiutare il drenaggio. Puoi anche modificare il tuo terreno con gesso o materia organica come il compost per alleggerire il terreno.
Sebbene le iridi amino l’umidità, hanno anche bisogno di un buon drenaggio per prevenire problemi di marciume. Innaffiali quando i primi 2 pollici del terreno si sentono asciutti. Queste piante hanno una buona tolleranza alla siccità.
Le iridi sono famose per la loro disposizione resistente. Non si preoccupano delle temperature estreme, purché il terreno consenta alla pioggia in eccesso o allo scioglimento della neve di drenare. Le iridi danneggiate da forti venti o grandine possono essere suscettibili alle larve di piralide dell’iride che entrano nelle piante.
In primavera, applica un fertilizzante 6-10-10 a basso contenuto di azoto intorno alle iridi. Troppo azoto incoraggerà il fogliame a scapito delle fioriture. La farina di ossa è anche un buon fertilizzante.
Dividere gli iris non solo produrrà più piante per il tuo giardino, ma manterrà anche le tue iridi esistenti sane e vigorose. Scava i rizomi in agosto e tagliali a parte, assicurandoti che ogni rizoma abbia un ventaglio di foglie. Dividi gli iris ogni tre o cinque anni, o più spesso se i tarli dell’iride si sono infiltrati nelle piante.
Ogni anno vengono sviluppate nuove varietà denominate di iris barbuto per la vendita commerciale e la classifica delle iris più popolari, condotta ogni anno dall’American Iris Society, cambia frequentemente. Quando si cercano iris da piantare, è una buona idea cercare quelli che hanno vinto premi famosi, come la medaglia Dykes.
Le cinque iridi barbute alte più popolari nel 2018 sono state:
Le iridi sono tossiche per cani e gatti, in particolare i rizomi. Le piante contengono irisina purgante resinosa e terpenoidi citotossici che possono causare vomito grave, salivazione e diarrea e talvolta portano alla morte. Richiedere assistenza medica se un animale ha ingerito l’iride; il trattamento può includere vomito indotto o somministrazione di carbone attivo all’animale.
Ritagliare i fan del fogliame a circa 6 pollici in autunno rende il giardino ordinato, riduce la superficie fogliare che potrebbe ospitare malattie fungine e rimuove le uova di bruco. Distruggi tutto il fogliame che rimuovi e non aggiungerlo al bidone del compost.
Sebbene non sia un metodo comune, puoi coltivare gli iris in vasi larghi almeno 12 pollici. Usa un terriccio sciolto e privo di terra e lascia le cime dei rizomi esposte. Assicurati di non bagnare eccessivamente le piante. Nei climi più freddi, potrebbe essere necessario spostare i contenitori in luoghi riparati per l’inverno per garantire la sopravvivenza delle piante. Le iridi nei contenitori potrebbero aver bisogno di essere divise e trapiantate più frequentemente di quelle che crescono nel terreno, circa ogni due anni circa.
La piralide dell’iride è l’insetto più grave delle iridi. In primavera, i bruchi si schiudono e scavano attraverso le foglie, raggiungendo il rizoma entro l’estate. I tunnel di alimentazione consentono al rizoma di essere infettato dal marciume batterico, aggravando il danno. Rimuovere tutte le foglie di iris dopo il gelo per rimuovere anche le uova di bruco. Dove i rizomi sono penetrati dai vermi, scavali, taglia via le parti morbide e infestate e ripianta i pezzi. Questo è un buon momento per propagare le tue iridi per divisione.
I principali problemi di malattia includono il marciume molle batterico, il fungo del marciume della corona e la macchia di foglie fungine. La screziatura di foglie e fiori suggerisce la presenza del virus del mosaico. Il materiale vegetale interessato deve essere rimosso e distrutto (non posto nel compost).

Lascia un commento