Profilo della pianta di menta

Non c’è molto di cui la menta abbia bisogno oltre all’umidità e al terreno ricco. È piuttosto difficile uccidere una pianta di menta. L’unica manutenzione richiesta sarà assicurarsi di tenere sotto controllo la zecca e osservare la crescita eccessiva. Prenderà il controllo del tuo giardino se glielo permetti. Raccogli o tosa le piante per mantenerle rigogliose di foglie.
Semina all’aperto in tarda primavera o inizia a seminare al chiuso circa 10-10 settimane prima dell’ultimo gelo. Mantieni il terreno umido fino alla germinazione del seme. I semi di menta germinano in 15-XNUMX giorni. Le piante coltivate da seme dovrebbero raggiungere la dimensione del raccolto entro due mesi. 
Le piante di menta preferiscono l’ombra parziale, anche se puoi coltivarla in pieno sole se la innaffi frequentemente. La menta è una delle poche erbe culinarie che cresce bene nelle zone ombreggiate.
La menta preferisce un terreno ricco con un pH leggermente acido tra 6.5 ​​e 7.0. Se il terreno è un po’ povero, concimare annualmente con materia organica e applicare un fertilizzante organico a metà stagione dopo la tosatura.
Una cosa di cui ha bisogno la menta è un terreno costantemente umido con un drenaggio adeguato. Le piante di menta amano l’acqua, ma non sopportano il terreno inzuppato e i piedi bagnati. Al tatto, se il terreno si sente asciutto, aggiungi acqua. Probabilmente è meglio annaffiare le piante al mattino in modo che abbiano molta umidità quando arriva il sole pomeridiano più caldo.
Nutrire il contenitore con un fertilizzante liquido equilibrato e per tutti gli usi all’inizio della primavera quando emerge una nuova crescita. Fertilizzare ogni quattro-sei settimane dopo e per tutta la stagione di crescita. I nutrienti vengono eliminati più rapidamente dalle piante in vaso che vengono spesso annaffiate.
To contain the roots and limit spreading, you can grow mint in containers , above or sunk into the ground. Be careful to keep container mints from flopping over and touching the ground. It might be best to keep them on patios or paved areas because they will root and spread wherever they touch the ground.
When containers of mint become root-bound, you can simply cut sprigs to plant in a fresh container and throw away the old plant.
You can start harvesting mint leaves once the plants have multiple stems that are about 6 to 8 inches long. This should take about two months if you are growing plants from seed, or less time if you are buying nursery plants. Do not harvest more than one-third of the plant at any time, to prevent weakening the plants and sending them into decline.
Snip sprigs and leaves as needed. If you do not harvest your mint regularly, it will benefit greatly from a shearing mid-season. At some point, you will probably notice the stems getting longer and the leaves getting shorter. That is the time to cut the plants back by one-third to one-half. This will encourage them to send out fresh new foliage again, with good sized leaves.
Cuttings of mint will root easily in soil or water and mature plants can be divided and transplanted. And, you can always start new plants from seed. Many mint varieties are hybrids, however, and will not grow true from seed .
If you’re ready to grow mint, try these varieties:
Mint can sometimes get rust, which appears as small orange spots on the undersides of leaves. Use an organic fungicide and try to allow plants to dry between waterings.​Le piante stressate possono anche essere infastidite da mosche bianche, acari, afidi e cocciniglie.