Profilo della pianta di Song of India

Originario delle isole dell’Oceano Indiano, questo sempreverde a foglia larga cresce spesso da 18 a 20 piedi in natura, ma può essere una pianta adattabile se coltivato in casa. Soddisferà le tue esigenze come esemplare da tavolo o da pavimento. Come pianta da appartamento, cerca che raggiunga un’altezza massima di tre o sei piedi. 
Ciò che attira gli ammiratori della Canzone dell’India, inoltre, la sua cura relativamente facile, è il fogliame piacevole per gli occhi. Ha sorprendenti strisce alternate verde scuro e chartreuse su foglie strette-lanceolate con venature che corrono parallele lungo la loro lunghezza. Queste foglie sono disposte a spirale e gradualmente moriranno rivelando uno stelo con un motivo interessante. 
La maggior parte delle 120 piante del genere provengono dall’Africa e molte delle sue specie sono conservate come piante da appartamento a causa della loro tolleranza alla scarsa illuminazione e all’irrigazione poco frequente.
Se scegli la Canzone dell’India sarai ricompensato con una bella pianta a crescita lenta, facile da coltivare e facile da propagare per talea.
Il fascino di questa pianta è la facilità con cui è coltivata e curata. Questo è comune con la maggior parte delle piante del suo genere, motivo per cui creano incredibili piante d’appartamento.
La Canzone dell’India richiede una luce solare indiretta brillante, almeno quattro ore al giorno. Otterrai la colorazione delle foglie più vibrante in queste condizioni, ma assicurati di ricordare che troppo sole è una brutta cosa. Può causare bruciature che appariranno come doratura delle punte e dei margini delle foglie.
Mantieni il terreno della tua pianta umido ma non inzuppato dalla primavera all’autunno. Dovresti tenerlo meno annaffiato in inverno. Non innaffiare mai questa pianta in quanto può causare marciumi radicali. Un problema da tenere presente è la sensibilità del genere al fluoro. Una buona pratica è usare acqua in bottiglia o purificata per innaffiare le tue piante. Un sintomo del danno da fluoro è l’appassimento giallo sui margini delle foglie.
Quando si tiene questa pianta in casa, le normali temperature ambiente di 65-75 ° F sono perfette per la Canzone dell’India. È importante sapere che non tollera bene il freddo e anche una leggera corrente d’aria vicino a una finestra fredda può arrecare gravi danni a questa pianta originaria dei climi caldi dell’Oceano Indiano. Se vivi in ​​una delle aree nelle zone USDA 9b-11, puoi coltivarla all’aperto in mezz’ombra.  
La Canzone dell’India dovrebbe essere alimentata ogni due settimane in primavera e in estate con un fertilizzante solubile in acqua 10-10-10 diluito della metà. Non è necessaria alcuna alimentazione durante i mesi invernali.
In questa particolare specie, ci sono diverse cultivar. ‘Variegata’ in particolare, è spesso usato. Ha margini delle foglie giallo lime brillante che contrastano con il verde scuro del resto della foglia. Il colore chiaro del fogliame matura in un bianco crema con l’età e rende il contrasto ancora più evidente.
Questa pianta si propaga facilmente per talea. Metti la talea (di solito più di una) in un nuovo vaso con un miscuglio umido. Puoi scegliere di usare o meno l’ormone radicante.
La Canzone dell’India è tossica per cani e gatti. Stai lontano dai tuoi animali domestici. Un segno che il tuo animale ha ingerito la pianta è il vomito e la dilatazione delle sue pupille.

Lascia un commento