Profilo dell’albero di acero carpino

Un albero deciduo ornamentale piccolo, denso, allungato, a volte piantato come alternativa a una siepe a scopo di schermatura. Funzionano bene anche in piccoli prati e come bordo o bordo di legno.
Man mano che l’acero carpino multi-gambo matura, diventa più ampio, quindi tienilo a mente quando posizioni il tuo albero. I fiori giallo-verdi compaiono a maggio, ma sono piccoli e non hanno un significato ornamentale.
Possono inibire la crescita di piante più piccole, quindi non sono una buona scelta per sedersi in un’area densamente popolata da altre specie.
Questo albero ha un bell’aspetto in giardino tutto l’anno. Le foglie cadenti verde scuro assumono una profonda sfumatura di giallo dorato in autunno.
Questi alberi sono originari del Giappone e si trovano spesso in crescita in regioni umide, montuose e foreste temperate. Nelle giuste condizioni, sono un albero abbastanza resistente che non richiederà troppa manutenzione.
Sono noti per essere piuttosto intolleranti all’inquinamento urbano, quindi non sono la scelta migliore per gli ambienti urbani.
Sebbene questo albero possa ancora fare bene in una posizione di ombra parziale, la migliore crescita si vede se beneficia del pieno sole.
L’Acero carpino può far fronte a una varietà di diversi tipi di terreno, purché siano umidi e ben drenati. Può anche gestire condizioni di argilla pesante.
Gli aceri carpini amano una discreta quantità d’acqua. Assicurati di mantenere il terreno umido, ma non impregnato d’acqua, per ottenere i migliori risultati. Se il tuo terreno non riesce a trattenere l’umidità, puoi aggiungere del pacciame organico intorno alla base dell’albero.
Questi alberi sono molto resistenti al freddo e possono tollerare condizioni invernali rigide. Anche se a loro piace il sole, le temperature secche e troppo calde non funzioneranno per l’acero carpino.
Una volta stabilito, il tuo acero carpino dovrebbe farcela senza alcuna fertilizzazione aggiuntiva, o solo una volta ogni pochi anni. I giovani alberelli trarranno beneficio dall’alimentazione con un fertilizzante con una discreta quantità di fosforo per incoraggiare lo sviluppo sano delle radici.
È possibile coltivare questo albero da talee, anche se può essere complicato. La selezione di talee da giovani germogli su un albero maturo durante l’estate dovrebbe vedere i migliori risultati.
Assicurati che la tua talea abbia alcune paia di foglie, insieme a gemme alla base. Togli la corteccia intorno alla base e immergila nell’ormone radicante per dargli le migliori possibilità di stabilirsi.
La nuova crescita deve essere visibile sul taglio prima che le temperature scendano. In caso contrario, probabilmente non sarà in grado di sopravvivere all’inverno.
Quanto spesso e quanto poti il ​​tuo carpino nero dipenderà da dove è posizionato e se viene utilizzato come alternativa di copertura. Questo albero a crescita lenta può essere lasciato svilupparsi senza alcuna potatura (a parte rimuovere i rami secchi), ma la forma sarà più ampia.
Gli aceri carpini non sono così comuni al di fuori delle loro regioni native. Non sono nemmeno auto-seminanti. Ciò significa che avresti bisogno di accedere ad alberi sia maschili che femminili. Probabilmente dovrai procurarti i semi da uno specialista online.
Se stai raccogliendo semi freschi in autunno, hanno le migliori possibilità di germinare se vengono seminati subito in un telaio freddo prima che abbiano la possibilità di asciugarsi. La germinazione di solito avviene nella primavera successiva.
Quando si lavora con semi essiccati, è buona norma metterli in ammollo per 24 ore e poi stratificarli per qualche mese prima di seminarli.

Lascia un commento